Ego è il Nemico - Ryan Holiday

Ego è il Nemico - Ryan Holiday

Scopri tutto quello che devi fare per superare l'ego e prendere decisioni consapevoli!

Ti sei mai fermato a pensare ai reali effetti dell'ego e dell'arroganza nella tua vita? Probabilmente no. Ryan Holiday in "Ego è il Nemico" ci parla dei pericoli posti dall'egocentrismo e di come l'ego sia un avversario da sconfiggere nella ricerca del successo personale.

Cadere nelle grinfie dell'ego è più facile di quanto si possa pensare, soprattutto nel contesto in cui siamo inseriti, visti i social network e la crescente necessità di rafforzarsi vincente davanti agli altri.

Vuoi scoprire come superare completamente i pericoli dell'ego e trasformare il modo in cui vedi la tua vita? Unisciti a noi in questo riassunto e controlla i passaggi fondamentali!

Sul libro "Ego è il Nemico"

"Ego è il Nemico", dall'originale in inglese "Ego is the Enemy", è stato scritto da Ryan Holiday e mostra i pericoli dell'ego e come può portarti a prendere le peggiori decisioni possibili.

Con semplici esempi tratti dalle carriere di geni promettenti, grandi imprenditori e personaggi famosi di tutto il mondo.

Non importa la fase della tua vita, oi tuoi progetti: in ognuno di essi, l'ego può distruggere tutto e lasciare solo sofferenza e disillusione.

Circa l'autore Ryan Holiday

Ryan Holiday è un autore, imprenditore e marketer di grande successo negli Stati Uniti. Fondatore della società di consulenza creativa Brass Checker.

Fin da giovane ha aiutato aziende e persone pubbliche a salire i più grandi passi verso il successo.

Dopo prematuri fallimenti di progetti che dovevano andare bene, iniziò a vedere l'influenza (e il pericolo) dell'ego nella sua vita e decise di cambiare completamente.

Per chi è questo libro?

Questo libro è consigliato a chi vuole prevenire o sta già soffrendo gli effetti dell'ego e vuole cambiare strada, trasformando la propria vita.

Anche gli imprenditori, gli studenti o chiunque abbia un progetto e voglia farlo uscire dalla carta ne trarranno beneficio e capiranno cosa serve per sfuggire alle grinfie dell'ego e prendere le decisioni migliori.

Principali idee tratte dal libro "Ego è il Nemico"

  • L'ego può distruggere i sogni e anche il successo già raggiunto;
  • Le trappole dell'ego possono capitare anche a persone che sembrano umili;
  • Parlare troppo di te stesso è il problema di non togliere nulla dalla carta;
  • La ricerca sfrenata del riconoscimento porta solo a decisioni sbagliate;
  • Pensare al progetto, non a te stesso, è il modo migliore per prendere buone decisioni;
  • È possibile superare razionalmente questo avversario interno.

Il libro è diviso in 3 capitoli che mostrano gli effetti dell'ego nelle varie fasi di ogni progetto, dall'aspirazione al successo e al fallimento. Dai un'occhiata a tutti questi 3 passaggi in questo riepilogo.

Introduzione

All'inizio, Ryan Holiday sottolinea una verità che rimarrà con noi per il resto della nostra vita, ma che poche persone realizzano. In ogni momento, non importa quale sia la tua situazione, il tuo peggior nemico è sempre qualcosa che è già in te: l'ego.

La carriera di Ryan Holiday potrebbe essere stata piena di successi e ha sempre creduto in ciò che ha sentito, il che indicava che era un prodigio. Tuttavia, questa narrazione ha omesso qualcosa di importante: aveva molto torto e ogni successo che ha costruito ha sofferto di incessanti fallimenti fino a quando non si è fermato e ha analizzato la propria vita.

L'ego nella sua essenza più umana

Sebbene questo Io sia stato menzionato da quasi tutti i grandi filosofi e studiosi di psicoanalisi nel corso della storia, è importante dire che, qui, non si tratta dell'Io in senso psicoanalitico o psicologico.

L'ego definito per Ryan Holiday è ciò che di solito vediamo nella vita di tutti i giorni, qualcosa che l'autore definisce arroganza o una comprensione esagerata dell'importanza di se stessi. Un vero avversario interno, come accennato in questa sintesi.

In altre parole: l'ego ti considera già così grande e unico che ti impedisce di vedere i tuoi errori e di crescere, raggiungendo davvero il tuo potenziale.

L'ego alimentato dai social media

Secondo Ryan Holiday, stiamo vivendo in una vera cultura dell'ego. Dopotutto, parlare in pubblico circa di sé e vantarsi delle proprie vittorie non è mai stato così facile.

Il punto è che molto di ciò che si dice sui social media è un'esagerazione, o qualcosa che è lontano dalla realtà. Vivere in questa bugia è pericoloso in molti modi e può impedirti di fare il primo passo verso il vero successo.

Le 3 fasi di ogni progetto

Secondo Ryan Holiday, siamo tutti in almeno 1 delle 3 fasi di qualsiasi progetto. Queste sono 3 fasi:

  1. Aspirazione;
  2. Successo;
  3. Fallimento.

E qualunque sia lo stadio, la verità è che l'ego è dannoso. Non importa se stai ancora costruendo qualcosa che è il tuo sogno, forse un business, o se l'hai già realizzato.

L'ego può distruggere la costruzione dei tuoi sogni, o può distruggere il successo che hai già costruito.

D'altra parte, se stai subendo la tua prima grande caduta, un fallimento, l'ego può anche limitarti e chiudere gli occhi alle opportunità di ricostruzione.

Aspirazione

Desiderare qualcosa fa parte della vita ed è ciò che ci spinge a fare del nostro meglio per ciò in cui crediamo. E sì, la fiducia in se stessi e la comprensione del proprio potenziale sono fondamentali per raggiungere il successo.

Ma c'è un'enorme, anche se raramente notata, differenza tra fiducia in se stessi e arroganza, quest'ultima causata dall'ego.

Ryan Holiday afferma nel libro "Ego è il Nemico" che il grosso problema della società è che ci è stato insegnato a fare costantemente affidamento su convalide esterne.

Il pericolo è che tu sia così preso dall'agire per gli altri che ti dimentichi di mettere in atto i tuoi piani. Trasformare le aspirazioni in qualcosa di tangibile.

L'ego ci fa parlare troppo e fare di meno

Molto probabilmente hai sentito qualcuno dire che quelli che parlano troppo, però non fanno nulla. Secondo Ryan Holiday, questo è molto vero.

Parlare della tua attività, dei tuoi studi o dei problemi che stai affrontando nella tua vita professionale può essere molto allettante. Ma la verità è che questo discorso non genera altro che vuoto sollievo e il problema è, di fatto, irrisolto.

Cosa c'è di più: Parlare troppo di qualcosa che stai ancora costruendo, di un'attività che non è ancora nata, può persino danneggiare il lancio.

Sii uno studente (eterno)

Forse pensi di sapere già molto sulla gestione di un'impresa o anche sulla professione che hai scelto. Considerati un professionista di alto livello, e quindi il successo è solo questione di tempo.

Bene, in tal caso, la prima cosa che devi fare è buttare via tutta quella convinzione. Questo tipo di convinzione è limitante e ti impedisce di vedere ciò che devi imparare in futuro. E credimi, c'è sempre qualcosa da imparare.

Caratteristiche di un apprendista:

  • Sii disposto ad apprendere le basi così come quelle avanzate;
  • Sa che ci sono persone che ne sanno più di lui;
  • Assorbi contenuti, filtra e impara i più utili;
  • Sii autocritico e sappi cosa necessita di miglioramento;
  • Volendo sempre migliorare;
  • Vedere opportunità di crescita nell'apprendimento da un insegnante.

L'orgoglio precede la caduta

Non lasciarti trasportare dall'orgoglio dei tuoi successi, possono scomparire dall'oggi al domani.

Se sei troppo cieco guardando solo al tuo successo, non identifichi cosa puoi fare per crescere ancora di più o cosa devi fare per rimetterti in piedi dopo una perdita.

Un ottimo modo per evitare che l'orgoglio ti accechi, secondo Ryan Holiday, è ottenere feedback dalle persone che lavorano con te o intorno a te.

Inoltre, conoscere esattamente il percorso che si vuole intraprendere nella propria vita è fondamentale anche per non farsi trascinare da piccole vittorie e ristagni.

Successo

Molti possono trovare il successo qualcosa che dura poco tempo, qualcosa che rischia di scomparire da un momento all'altro. La verità è che spesso questa caduta è semplicemente a causa dell'ego.

Il pericolo dell'arroganza e della dipendenza dal controllo

È normale che dopo tutto il tuo percorso e i tuoi successi, a discapito di dubbi e difficoltà, senti di avere una specie di dono e di aver raggiunto la vetta dove potevi arrivare.

Il problema è che avere così tanta fiducia è un rischio, e se non stai attento, puoi essere consumato dalla paranoia e da un malsano bisogno di ottenere il controllo.

Se qualcosa inizia ad andare storto, aggrapparsi a questa cecità dell'ego può portare a 2 percorsi rischiosi: o non vedi arrivare il problema e fallisci, o perdi il controllo e diventi paranoico al punto in cui non puoi fare nulla di razionale.

Il rischio di cadere nella paranoia è che innesca ciò che cerchi ossessivamente di evitare e tutto crolla.

La conoscenza di sé è la chiave

A questo punto, ti starai chiedendo come evitare che ego, arroganza, paranoia e tante altre cose ti portino via dal successo per cui hai lavorato così duramente.

La risposta di Ryan Holiday è semplice: conoscenza di sé. Impara a dominare te stesso. Comprendere e separare ciò che è importante da ciò che è prioritario e sapere come delegare i compiti.

Questo significa anche riconoscere le tue debolezze e i punti in cui non sei così bravo.

Credimi, la tua efficienza in un lavoro può minare tutto ciò che hai realizzato. Se non sei bravo e puoi delegare a qualcun altro, è meglio che lo faccia.

Cercare la sobrietà

Abbiamo già detto che il problema dell'ego è che può accecare. Tutto ciò che devi mantenere è che ciò che hai raggiunto è la sobrietà, qualunque cosa accada, e qualunque cosa dicano il tuo orgoglio e la tua arroganza.

Secondo "L'ego è il tuo nemico", è necessaria molta forza per questo. Ma capire te stesso e domare il tuo ego mantenendo la sobrietà è essenziale.

Fallimento

Nessuno vuole fallire, o addirittura commettere un errore, ma questi sono processi comuni, persino fondamentali, per raggiungere il successo.

Tuttavia, secondo Ryan Holiday, spesso la perdita può essere provocata semplicemente dalla mancanza di preparazione dell'ego.

In altre situazioni, l'ego ti impedisce di trovare vie d'uscita e soluzioni che aiuteranno la tua attività a uscire dal problema ed evitare il fallimento finale.

Lo sforzo è sufficiente

Una delle trappole dell'ego è il desiderio di essere riconosciuto per quello che fai. Va bene con il riconoscimento stesso, è che puoi cercarlo così ciecamente che ti perderai ciò che conta davvero.

Qui, Ryan Holiday ci lascia una lezione: fai bene il tuo lavoro non per essere riconosciuto, ma perché devi. E punto.

Sapere quando fermarsi

Il fallimento si verifica, in un momento o nell'altro, in un aspetto della tua vita o in un altro, e devi imparare ad affrontarlo. Preferibilmente per imparare da lui.

Quando arriva il fallimento, è comune disperarsi e cercare opzioni, spesso sbagliate, per impedire a tutti di conoscere la propria perdita. Questo porta solo a più problemi.

È importante sapere come essere resilienti, ma farlo consapevolmente e con piani puliti ed equi.

Non evitare il fallimento con pensieri come: e se tutti scoprissero che ho fallito? Invece, evita il fallimento credendo davvero in quello che stai facendo.

Il fallimento non è così male come pensa il tuo ego

Sì, con il fallimento è possibile imparare molto. Inoltre: può essere un'opportunità per cambiare completamente il tuo modo di fare le cose.

Ryan Holiday spiega che perdere qualcosa è inevitabile, ma imparare è una scelta possibile solo ignorando l'ego e l'orgoglio.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Nel libro "Focus", Daniel Goleman sostiene che la pratica ti avvicina alla perfezione solo se è eseguita in modo intelligente, cioè se la persona che pratica usa questo tempo per apportare modifiche e miglioramenti. Quanta attenzione presti durante la pratica è cruciale.

Il libro "Intelligenza Emotiva", sempre di Daniel Goleman, chiarisce che il QI contribuisce solo al 20% al tuo successo nella vita. Il resto è il risultato dell'intelligenza emotiva, che include fattori come la capacità di motivare, la persistenza, il controllo degli impulsi, la regolazione dell'umore, l'empatia e la speranza.

Infine, in "15 Secrets Successful People Know about Time Management", Kevin Kruse spiega che la maggior parte degli imprenditori adotta una routine mattutina per rigenerarsi fisicamente e mentalmente.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Dopo aver approfondito gli insegnamenti del libro, abbiamo separato alcuni suggerimenti per iniziare a metterlo in pratica nella tua vita:

  • Smetti di parlare di te e del tuo progetto e inizia a fare di più;
  • Non pensare a cose come "Cosa penseranno se sbaglio?";
  • Butta via l'arroganza e capisci che non saprai mai tutto del campo in cui ti trovi;
  • Evita di lavorare per il riconoscimento, fai tutto perché sai che deve essere fatto;
  • Avere uno scopo in tutto ciò che fai;
  • Non seguire ossessivamente il successo, è il risultato di un lavoro ben fatto;
  • Mantieni la razionalità anche in situazioni disperate, come un fallimento imminente.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Ego è il Nemico"?

Sei pronto ad applicare tutti i suggerimenti in questo riassunto e superare il tuo ego? Se ti è piaciuto, lascia il tuo feedback.

Se sei interessato al libro, cogli l'occasione per saperne di più sull'opera cliccando sull'immagine qui sotto!

Libro Ego è il Nemico

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!