Give and Take - Adam Grant

Give and Take - Adam Grant

Scopri in questo riassunto del libro “Give and Take” di Adam Grant l'importanza delle interazioni professionali per costruire relazioni interpersonali e creare cambiamenti sostenibili nel tuo ambiente di lavoro. 

Secondo lo scrittore e ricercatore Adam Grant, ci sono tre tipi di persone: il donatore, il mutuatario e il compensatore. Nel suo libro best-seller "Give and Take", l'autore spiega queste tre interazioni professionali e il motivo per cui alcune hanno successo e altre no.

Il donatore è interessato a come i loro atteggiamenti contribuiranno all'azienda, al team o anche a un gruppo di amici. Il mutuatario è il lato opposto di un donatore. Sono egoisti e credono che avranno successo perché sono migliori degli altri.

A metà delle due estremità c'è il compensatore. Una persona che compensa cerca la reciprocità e aiuta gli altri, ma si aspetta di ricevere qualcosa in cambio. Se fai un favore a un compensatore, sarà felice di restituirlo.

Che tipo di persona sei? Quale tipo credi abbia più successo nella vita e nel lavoro? Scoprilo in questo PocketBook!

Sul libro "Give and Take"

"Give and Take", è stato scritto da Adam Grant. L'opera si compone di 288 pagine e nove capitoli.

Adam Grant rivela che gli individui che hanno ottenuto il maggior successo, indipendentemente dall'area, non sono i più egoisti e implacabili.

Questo libro è uno dei suoi più grandi lavori, in cima alla lista dei best-seller del New York Times.

Circa l'autore Adam Grant

Adam Grant, americano nato nel 1981, è riconosciuto come uno dei dieci pensatori di management più influenti al mondo dalla rivista Fortune. È stato l'insegnante più apprezzato a Wharton per sette anni consecutivi.

La Wharton School è una business school di istruzione superiore collegata all'Università della Pennsylvania. I suoi corsi sono considerati tra i migliori al mondo.

Adam Grant è l'autore di tre libri best-seller del New York Times, che hanno venduto oltre un milione di copie e sono stati tradotti in 35 lingue, tra cui "Originals".

Per chi è questo libro?

Secondo Robert Sutton:

"Questo libro ha profonde implicazioni per il modo in cui gestiamo le nostre carriere, trattiamo con amici e familiari, cresciamo figli e progettiamo le nostre istituzioni".

Nel mondo professionale, la lettura del libro "Give and Take" è assolutamente consigliata per lo spettro che va dai dipendenti ai leader e ai direttori. Il percorso verso il successo, in sostanza, è legato alle relazioni intra e interpersonali.

Principali idee tratte dal libro "Give and Take"

  • Puoi essere un donatore, un mutuatario o un compensatore;
  • I donatori sono in cima alla scala del successo, così come in fondo. In altre parole, le persone di maggior successo sono i donatori, così come quelle di maggior successo;
  • La metà della scala del successo è piena di mutuatari e compensatori;
  • Arricchirai la tua vita, il tuo lavoro e la tua comunità diventando un donatore;
  • I donatori incoraggiano la creatività e l'eccellenza nelle persone a loro vicine;
  • Sarai esausto se pensi solo agli interessi degli altri;
  • Rifletti su come stai spendendo il tuo tempo e le tue energie.

Panoramica: Donatori, mutuatari e compensatori

Spieghiamo brevemente cosa sono donatori, mutuatari (acquirenti) e compensatori (abbinatori).

L'autore Adam Grant afferma nel suo libro "Give and Take" che:

"I mutuatari aiutano gli altri in modo strategico, in modo che i benefici per se stessi superino i costi personali".

I mutuatari sono coloro che cercano di ottenere il massimo dagli altri, indipendentemente dal fatto che sia vantaggioso per chiunque altro che se stessi.

I donatori, d'altra parte, la pensano diversamente. Agiscono "quando i benefici per i destinatari superano i costi personali".

I compensatori agiscono sulla base dell'equilibrio tra dare e ricevere; aiutano gli altri aspettandosi qualcosa in cambio. Adam dice che questi sono i più comuni nel regno professionale.

Per chiarire un poco di più su come funziona ciascuno di questi tre stili, vediamo in pratica come si comportano.

Supponiamo che tu lavori su un corriere e porti una consegna alla signora Sandra. Purtroppo i dati sono sbagliati e hai portato l'ordine al signor Carlos.

In tal caso, se il signor Carlos è un donatore, ti aiuterà a trovare l'indirizzo corretto per la signora Sandra. Ora, se il signor Carlos è un mutuatario o un compensatore, non farà nulla per aiutarti, poiché non riceverà nulla in cambio.

Panoramica: Networking

Come ci si potrebbe aspettare, ciascuno dei tre tipi costruisce la propria rete di relazioni, nota anche come networking, in modi diversi.

A partire dai compensatori, si concentrano sul vantaggio immediato in tutti gli scambi. La loro rete è costruita sulla base della reciprocità. Pertanto, un compensatore attenderà che l'ordine sia accompagnato da una donazione.

In genere, gli assicurati sono attivamente coinvolti. Tuttavia, sono riservati alle persone più influenti e potenti, che perseguono chiaramente obiettivi egoistici. Quando si liberano di altre persone, le loro reti di relazioni stanno languendo nel tempo.

D'altra parte, in breve, abbiamo il donatore che usa la rete per dare più che per ricevere. Cioè, i donatori sono persone altruiste. Sanno che la gentilezza ha il potere di creare relazioni solide e durature.

Nel 2011, la rivista Fortune ha cercato di identificare il miglior networker degli Stati Uniti. Il suo nome è Adam Forrest Rifkin. L'autore Adam Grant rivela che:

"Rifkin aveva più connessioni su LinkedIn con le 640 persone più potenti nelle liste di Fortune di qualsiasi altro essere umano".

Spiega nel suo libro "Give and Take" che Rifkin ha costruito la sua rete lentamente, attraverso piccoli gesti per molti anni, senza aspettarsi nulla in cambio.

Panoramica: L'arte di preservare la motivazione

Forse non oggi, forse non domani, ma se continui a donare, un giorno vincerai. Tuttavia, l'attenzione che un donatore deve porre è di rimanere sempre energizzato, poiché anche il più grande di loro può essere esaurito.

Per loro, secondo l'autore Adam Grant, è gratificante e motivante vedere l'impatto della loro azione che ha aiutato gli altri. Alcuni addirittura si sentono frustrati quando non vedono chiaramente la loro donazione.

Quindi, se sei un donatore, sta a te trovare un modo per vedere il cambiamento che generi, frequentemente. In questo modo non avrai problemi a ricaricare le tue energie in modo da poter donare indipendentemente dal tempo.

Un'altra differenza tra i donatori di successo e quelli che non hanno successo è che quelli che hanno successo si preoccupano dei propri interessi nello stesso modo in cui si preoccupano degli interessi degli altri.

Pertanto, è necessario un poco di egoismo in modo da non lasciare che i mutuatari ti sfruttino. Se ti lasci sfruttare, sarai esausto, senza energia, diventando così un donatore infruttuoso.

Il donatore deve adattarsi e difendersi dai mutuatari. Per questo, i donatori possono diventare compensatori di fronte ai mutuatari, cioè fare in modo che i mutuatari donino in modo che possano ricevere.

Come spiegato da Adam Grant nel suo libro "Give and Take", il nostro "stile" non è fisso. Cambiamo costantemente, anche se non ce ne rendiamo conto. Detto questo, indipendentemente dallo stile in cui ti trovi oggi, non è mai troppo tardi per cambiare.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Robert Cialdini, nel suo libro "I nfluence: Science and Practice", attraverso i suoi studi, ha dimostrato che la maggior parte delle persone ha un forte sentimento legato alla retribuzione, cioè restituire, in modo equivalente, per quanto possibile, a cui qualcuno l'ha dato tu in precedenza.

In "Life Changing Secrets from the 3 Masters of Success", ci sono diverse lezioni da Napoleon Hill, Dale Carnegie e Joseph Murphy sul successo, e questo è legato, secondo il lavoro, a un piano personale che deve essere portato avanti usando i poteri di il subconscio umano.

Infine, in "Atomic Habits", James Clear spiega come piccoli cambiamenti possono generare grandi risultati. Secondo lui, le abitudini sono l'interesse composto del miglioramento personale. Migliorare l'1% ogni giorno genera un enorme cambiamento alla fine del viaggio.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Il lavoro "Give and Take" ha una sezione chiamata "azioni di impatto". L'autore Adam Grant ha estratto queste azioni da alcuni dei donatori di maggior successo, vale a dire:

  • "Verifica il tuo quoziente di donazione (QD)". L'autore ha sviluppato strumenti che lo aiutano a determinare il suo stile (donatore, mutuatario e compensatore). Basta andare sul sito web dell'autore e fare una valutazione;
  • "Promuovi anelli di reciprocità". Riunire un gruppo di persone, almeno una volta alla settimana, con lo scopo di chiedere consigli e aiuto;
  • Aiutare gli altri a trovare attività in linea con le loro capacità e interessi;
  • "Diffondere messaggi di solidarietà";
  • Se qualcuno ti chiede un favore e impiega cinque minuti o meno del tuo tempo per soddisfarti, fallo. Dopotutto, è così che Adam Rifkin è stato riconosciuto come il miglior networker nel 2011 da Fortune;
  • Parla di meno e ascolta di più: secondo Grant: "è quasi sempre possibile avere un impatto maggiore quando sai cosa chiedere, invece di cosa dire".

Per concludere, ecco una citazione dell'autore Adam Grant che dovresti portare con te per tutta la vita:

"Aiutate con generosità senza pensare alla punizione; ma chiedi anche spesso, ogni volta che ne hai bisogno."

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Give and Take"?

Ci auguriamo che il nostro riassunto vi sia piaciuto e che siate in grado di applicare i consigli dell'autore, Adam Grant, nella vostra vita. Lascia la tua opinione nei commenti, poiché il tuo feedback è molto importante per noi.

Sei interessato e vuoi approfondire l'argomento? Approfitta e acquista l'edizione completa del libro, disponibile nello store di Amazon, cliccando sull'immagine qui sotto:

Libro 'Give and Take'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!