Guerrilla Marketing - Jay Conrad Levinson

Guerrilla Marketing - Jay Conrad Levinson

Vuoi sviluppare strategie di marketing più efficaci? Comprendi come creare un legame con i tuoi clienti, spendendo meno e producendo un impatto maggiore.

Vuoi sapere come migliorare il marketing della tua azienda, generando più impatto e spendendo meno? Il concetto di "Guerrilla Marketing" è perfetto per la tua situazione!

Con le tecniche presentate in questa sintesi del libro "Guerrilla Marketing" di Jay Conrad Levinson, otterrai risultati ad alto impatto su larga scala di persone, con il vantaggio di un basso costo.

Vieni con me e ne sapremo di più e come portare il tuo prodotto o servizio al livello successivo!

Sul libro "Guerrilla Marketing"

Pubblicato per la prima volta negli anni '70, "Guerrilla Marketing" prende il nome dai guerriglieri vietnamiti che, con risorse limitate, sconfissero gli Stati Uniti con le loro grandi tecnologie durante la guerra del Vietnam.

Recentemente rilanciato in chiave aggiornata per il 21° secolo, nel corso delle sue 570 pagine, "Guerrilla Marketing" di Jay Conrad Levinson presenta un'analisi dettagliata di come questo concetto è delineato e di come possiamo applicarlo nella nostra realtà.

Circa l'autore Jay Conrad Levinson

Responsabile della creazione, sviluppo e diffusione del concetto di "guerrilla marketing", Jay Conrad Levinson era uno studioso nel campo del marketing e della pubblicità.

Laureato presso l'Università del Colorado, Levinson è stato direttore creativo e vicepresidente di agenzie pubblicitarie e ha creato Guerrilla Marketing International, una società di consulenza focalizzata sull'area marketing, dove applica i concetti da lui creati.

Per chi è questo libro?

Se lavori nelle vendite o nel marketing e nella pubblicità, in una grande o piccola azienda, e vuoi capire come sviluppare strategie di marketing più efficaci, che genereranno risultati sempre più grandi, questo libro è per te.

Jay Conrad Levinson porta uno studio sul marketing non convenzionale, le sue strategie e strumenti e, soprattutto, spendere meno nel processo.

Principali idee tratte dal libro "Guerrilla Marketing"

  • "Guerrilla Marketing" è una strategia di marketing che utilizza strumenti per promuovere il marchio, come i social network;
  • Conoscere il tuo marchio e il tuo vantaggio competitivo è essenziale per applicare efficacemente le strategie di marketing;
  • Qual è il passo dopo passo da seguire per sviluppare una strategia di marketing;
  • Quali sono i tipi di media e gli strumenti utilizzati in ciascuno di essi: mini media marketing, max media marketing e new media marketing.

Ci stai?

Panoramica: L'approccio di guerriglia

Prima di tutto, dobbiamo capire meglio cosa sia il "Guerrilla Marketing".

Il concetto di marketing riguarda tutto ciò che i consumatori percepiscono della tua azienda e il mezzo con cui questa immagine viene trasmessa al pubblico, in modo che possa esserci uno scambio di prodotti e/o valori.

Attraverso campagne su vari media, l'obiettivo principale è quello di attirare l'attenzione del consumatore, in modo che possa così conoscere il marchio, acquistare il suo prodotto e generare profitto per la sua azienda.

Nell'elaborare il concetto di "Guerrilla Marketing", Jay Conrad Levinson ha cercato di definire un pensiero che offre strumenti per promuovere il marchio che non sono i media tradizionali, come la televisione e la radio.

Inizialmente, questo pensiero era principalmente rivolto alle piccole e medie imprese, ma le loro idee si sono dimostrate così efficaci che anche le grandi aziende hanno iniziato a utilizzare queste tattiche.

"Guerrilla Marketing" incoraggia gli strateghi di marketing a dare le ali alla creatività! Attraverso campagne più creative, i media più semplici possono generare impatti maggiori, promuovendo un'esperienza unica per i consumatori.

Sulla base di questo, "Guerrilla Marketing" cerca di seguire la formula di fornire un maggiore impatto da più creatività e innovazione, con meno investimenti.

Panoramica: Il "Guerrilla Marketing" passo dopo passo

Jay Conrad Levinson discute nel suo libro i passaggi e le decisioni da seguire per l'implementazione del "Guerrilla Marketing". Seguendo questi passaggi, è possibile avere una strategia ben progettata.

1. Comprendere l'obiettivo principale della campagna

Durante la progettazione della campagna di marketing, dovresti chiederti: "Cosa voglio che faccia il consumatore?" È necessario capire quale sarà l'obiettivo principale della campagna e sapere quale sarà l'azione del consumatore, se la campagna avrà successo.

2. Conosci il tuo vantaggio competitivo

Con l'obiettivo definito, elabora il modo in cui lo raggiungerai, utilizzando il tuo vantaggio competitivo ei tuoi benefici, perché è questo che ti differenzierà dai tuoi concorrenti.

3. Definire il mercato di riferimento

Per avere una campagna ben progettata, devi sapere chi stai cercando di raggiungere, perché ogni pubblico reagirà in modo diverso.

4. Scegli i tuoi strumenti

Con l'obiettivo e il pubblico di destinazione definiti, scegli gli strumenti che utilizzerai per raggiungere questo obiettivo (ne parleremo nel prossimo argomento).

5. Comprendi la tua nicchia, la tua posizione e cosa rappresenti nel mercato

Sapere da dove proviene la tua attività e la tua influenza sul mercato è importante per scoprire il pubblico su cui hai il maggiore impatto.

6. Avere un'identità

Per avere un buon posizionamento, la tua azienda deve avere un'identità, cioè il tuo marchio deve avere caratteristiche che le facciano riconoscere e relazionare con te.

7. Pianifica i tuoi investimenti

Una buona strategia di marketing richiederà investimenti, quindi, stabilisci gli investimenti disponibili per il marketing e quanto ogni campagna richiederà da questo budget.

Seguendo questi passaggi, è possibile sviluppare una buona strategia di "Guerrilla Marketing", avendo un impatto molto maggiore e spendendo meno.

Soprattutto, alla fine di questi 7 passaggi di Jay Conrad Levinson, avrai una visione ampia della tua azienda, del mercato in cui sei inserito, del tuo pubblico e dell'immagine che stai promuovendo. E questa conoscenza è fondamentale per avere un buon risultato nelle strategie formulate.

Ma una strategia richiede strumenti, il punto di cui ora vedremo.

Panoramica: Strumenti di guerriglia

Conoscendo il concetto e le fasi da seguire, è necessario concentrarsi su quali strumenti e media utilizzare per realizzare le azioni di "Guerrilla Marketing" di Jay Conrad Levinson e raggiungere i clienti in modo più efficace.

Mini Media Marketing

Il mini media marketing è formato da strumenti che hanno una portata di pubblico inferiore, ma che, con una corretta pianificazione e molta creatività, possono generare un ottimo legame con i clienti.

Tra questi strumenti, possiamo citare lettere, cartoline, volantini, poster, tra gli altri.

Se usato bene, è possibile stabilire un posizionamento del marchio e assistere nella decisione di acquisto del consumatore.

Max Media Marketing

Il max media marketing è focalizzato su strumenti che avranno una portata molto più completa e, quindi, creerai relazioni con un numero maggiore di clienti.

Ad esempio, possiamo citare giornali, riviste, televisione e, con il mondo digitale, anche internet entra in questo rapporto.

Questo modello necessita di un investimento leggermente superiore, tuttavia può generare ottimi risultati. Ma attenzione, perché nel business dei maxi media c'è maggiore concorrenza, quindi la tua azione deve essere differenziata e avere un vantaggio competitivo sui concorrenti.

New Media Marketing

Come buon guerrigliero, devi sfruttare tutti i tipi di media ed essere attento alle novità, sfruttando ogni opportunità per comunicare con il tuo cliente.

Per questo, hai a tua disposizione il marketing per mezzi elettronici, per informazione, dell'essere umano e dei non media.

Il marketing elettronico si rivolge principalmente alle nuove tecnologie, comprese le e-mail personalizzate, i siti Internet e gli e-book.

Gli e-book, ad esempio, sono modi per condividere la conoscenza in modo economico, semplice ed efficace. Questo, poiché non occupano spazio, possono essere condivisi più volte e, una volta condivisi, diventa molto difficile eliminarli.

Il marketing informativo, o infomarketing, differisce dagli altri media in quanto non conduce direttamente il cliente all'acquisto, ma fornisce informazioni che possono portare a una vendita. È anche noto come content marketing.

Ad esempio, possiamo citare l'offerta di seminari gratuiti, dimostrazioni di prodotti, newsletter, articoli per la pubblicazione, tra gli altri.

Il marketing umano riguarda il modo in cui le persone della tua azienda, te compreso, si relazionano ai consumatori. Tra i punti trattati, possiamo menzionare come agisce il tuo rappresentante di vendita, l'abbigliamento dei dipendenti, come raccontare storie per deliziare i clienti e persino come dire buongiorno.

Infine, c'è il marketing senza media. Come dice il nome, non richiede l'uso di alcun tipo di supporto, ma può portare risultati significativi al profitto della tua azienda.

Questo modello non richiede investimenti nei media, ma richiede un investimento nella pianificazione delle azioni. Alcuni esempi di strumenti di marketing non multimediale sono:

  • Marketing di fusione, in cui i marchi pubblicizzano insieme;
  • Coinvolgimento nella comunità, che inserisce nelle discussioni il nome della tua azienda e del tuo prodotto;
  • Follow-up con i clienti, che restano in contatto con loro anche dopo la vendita.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Philip Kotler, considerato il "papà del marketing", nei suoi libri "Marketing 3.0" e "Marketing 4.0", porta l'idea che il marketing debba essere sempre più focalizzato sugli esseri umani e sui loro desideri. E, insieme a questo, è necessario essere sempre attenti ai cambiamenti e alle innovazioni, investendo nel marketing digitale.

Nel libro "Questo è il Marketing", Seth Godin afferma che internet ha cambiato le regole del gioco, in quanto è un enorme mezzo di comunicazione che collega miliardi di persone.

Infine, Jeffrey Gitomer, in "La Bibbia delle Vendite", presenta regole che ti aiutano a vendere di più, come la regola che dice che dovresti provare approcci diversi. Questo è direttamente correlato al pensiero che abbiamo visto ora, quando Levinson afferma che testare nuovi strumenti è la chiave per avere un maggiore impatto.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Abbiamo separato alcuni suggerimenti di Jay Conrad Levinson su come puoi applicare le lezioni apprese nel libro "Guerrilla Marketing" alla tua vita:

  • Il primo passo è capire la tua situazione attuale: il mercato, il tuo pubblico, le tue strategie;
  • Comprendi quali sono stati i risultati delle tattiche e degli strumenti che hai utilizzato fino ad oggi;
  • Definire i nuovi strumenti che verranno utilizzati;
  • Essere creativo;
  • Utilizzare i dati acquisiti per sviluppare i nuovi piani d'azione.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Guerrilla Marketing"?

Ora conosci gli strumenti di marketing necessari per sfruttare la tua attività e conquistare sempre più clienti. Che ne dici di lasciare un feedback nei commenti su cosa ne pensi del riassunto?

Ricorda che un tassello fondamentale per la qualità del tuo prodotto è l'opinione del cliente; nel nostro caso tu!

Infatti, se si desidera acquistare il libro "Guerrilla Marketing" di Jay Conrad Levinson, clicca sull'immagine sottostante:

Libro 'Guerrilla Marketing'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!