Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere - Dale Carnegie

Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere - Dale Carnegie

Vuoi avere una vita di eccellenza, pienezza e gioia? Impara con questo riassunto a sbarazzarvi una volta per tutte delle preoccupazioni che insistono ad apparire e a sconvolgere la vostra vita. 

Sei costantemente triste, giù, stanco e senza energia? Il tuo principale compagno è la tua preoccupazione? Se è così, devi fermare quello che stai facendo in questo momento e seguire questo riassunto del libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere".

Impara come riprogrammare la tua vita e come puoi evitare che la fatica e lo stress rendano impossibile la tua routine di lavoro (e di vita!).

In questo riassunto, affronteremo le conseguenze di una mente preoccupata e quello che devi fare per avere una vita felice e vittoriosa.

Vieni con noi e lascia andare l'energia negativa ora!

Sul libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere"

Il libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere" è stato scritto da Dale Carnegie e pubblicato nel 2012.

L'opera è composta da 382 pagine, che è divisa in otto parti affascinanti in cui ti insegnerà come corazzare la vostra mente, aggirare le preoccupazioni e diventare più forti di fronte ai problemi quotidiani.

Sull'autore Dale Carnegie

Dale Carnegie era uno scrittore noto per aver prodotto opere legate al mondo degli affari, insegnando la motivazione e la leadership.

Si è laureato al Warrensburg State College nel Missouri ed è stato identificato come il pioniere negli Stati Uniti a scrivere di affari.

Ha servito nell'esercito degli Stati Uniti e durante quel periodo ha anche lavorato come business manager.

La sua eredità continua a vivere. Oggi, Dale Carnegie è un'organizzazione multinazionale nota per la fornitura di servizi e formazione aziendale in tutto il mondo.

Per chi è questo libro?

Il libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere" di Dale Carnegie è adatto a tutti coloro che desiderano sviluppare la fiducia in se stessi, il rafforzamento della mente e la maturità emotiva.

Si rivolge alle persone che vogliono sapere come superare le preoccupazioni, come affrontare l'ansia sul lavoro e nella vita quotidiana.

Principali idee tratte dal libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere"

Nel corso del libro, Dale Carnegie evidenzia attraverso spiegazioni ed esempi, alcuni punti per controllare la mente, organizzare la vita e non lasciare che le preoccupazioni prendano le redini di essa:

In questo riassunto del libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere", definiremo gli aspetti più importanti responsabili di ostacolare la crescita professionale e personale.

In questo libro, Dale Carnegie mostra che è possibile eliminare questi problemi attraverso il controllo emotivo, padroneggiando questi principi e superando le preoccupazioni.

Ci stai?

Le conseguenze di una mente preoccupata

La preoccupazione è una paura anticipatrice. È quell'idea che abbiamo di qualcosa, ma pensando solo al lato negativo di quella situazione. In altre parole, è un'angoscia anticipata della situazione.

Dale Carnegie sottolinea quanto sia pericoloso mantenere una vita piena di preoccupazioni. La preoccupazione è direttamente collegata al fallimento professionale. Ci credi?

Immagina una situazione in cui tu fossi preoccupato e ti rispondessi:

  • Com'era la tua routine quel giorno?
  • Com'era la sua dieta?
  • Il suo rapporto con le altre persone? E con te stesso?

Ci sono molti mali causati da una mente preoccupata. L'eccesso di preoccupazione agisce direttamente sul buon funzionamento dello stomaco, lo sapevate? Esattamente! Secondo Dale Carnegie, questo influenza il rilascio di secrezioni gastriche che possono causare ulcere e persino il cancro.

Riesci a capire la gravità della situazione?

La relazione della preoccupazione con la salute mentale

Preoccuparsi genera introspezione. La persona preoccupata tende ad essere più tranquilla, intrappolata nella propria coscienza e nelle proprie emozioni. Sensazioni e sentimenti di fallimento, inutilità, debolezza, impotenza generano ansia e disperazione.

Dale Carnegie sottolinea che la preoccupazione è il fattore scatenante della follia e che la maggior parte dei disturbi nervosi non ha cause fisiche. In poche parole, la preoccupazione è la causa principale dell'insorgenza di problemi mentali oggi.

Come bandire la preoccupazione dalla tua vita

Il segreto principale è tenere la mente occupata. Per Dale Carnegie, essere impegnati in qualche attività ci aiuta a tenere a bada l'ansia. Ma tutto questo ha una spiegazione.

Il cervello umano è incapace di rimanere concentrato su più di una cosa allo stesso tempo. Immaginiamo: non puoi pensare alle bellezze di una spiaggia paradisiaca e al tuo lavoro allo stesso tempo, vero?

Quindi, la soluzione che possiamo applicare, secondo Dale Carnegie, è quella di tenersi lontani dall'ozio. Il momento del riposo è il più pericoloso quando si tratta di preoccuparsi. Dovrebbe essere il contrario, ma non lo è.

Quando siamo in un momento di inattività o di svago, la nostra mente è libera e comincia a camminare nel campo delle emozioni. È qui che si trova il pericolo.

È allora che dobbiamo agire e tenere la nostra mente occupata, poiché è impossibile rimanere eccitati e allo stesso tempo essere trasportati dall'onda della preoccupazione.

Dale Carnegie in "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere" spiega che è importante praticare un'attività piacevole, poiché quando siamo preoccupati, la possibilità di disattenzione è molto maggiore.

Coltivare un atteggiamento mentale e mantenere una mente attiva sono principi fondamentali per sbarazzarsi dell'ansia e avere una vita più sana.

Cosa può causare la malinconia in te e cosa fare per liberarsene

Una persona malinconica vive una vita triste, deprimente ed egoista. Una mente malinconica pensa solo a se stessa e alle sue frustrazioni. Si aggrappa al suo mondo privato e non è aperto agli altri o alle situazioni esterne del mondo in cui vive.

Nel corso del libro, Dale Carnegie spiega che la malinconia può anche essere caratterizzata come un odio rivolto a qualcuno. Forte, vero?

Il malinconico incolpa sempre qualcun altro per le sue miserie. La mancanza di umorismo, la mancanza di amore, la mancanza di lavoro, la mancanza di salute, la mancanza di energia hanno sempre un colpevole. La verità è anche che la malinconia provoca un ritiro sociale e, soprattutto, una mancanza di interesse collettivo.

Non gli interessa se qualcuno è malato, triste o affamato. È assente l'empatia e la comprensione. Assenza di affinità, identificazione e armonia con qualcuno.

E cosa fare?

Dale spiega che l'arma principale contro la malinconia è una buona azione.

Dal momento in cui ci offriamo volontari per aiutare qualcuno e collaborare al benessere dell'altro, ci sentiamo utili e allo stesso tempo allarghiamo la nostra visione. In questo modo, cominciamo a vedere oltre noi stessi.

Questa nuova visione causata dalle buone azioni è trasformante, contagiosa e totalmente rivoluzionaria.

Il distacco da noi stessi provoca la liberazione. Libertà da paura, ansia, preoccupazione e malinconia.

Una buona azione fa la differenza. Mettere un sorriso sulla faccia di qualcuno non è solo piacevole, ma anche sinonimo di soddisfazione, gioia e vitalità per entrambe le parti.

Stanchezza? Abbiamo la soluzione!

Sapevi che la stanchezza e l'affaticamento sono dovuti alla nostra attività mentale ed emotiva? Esatto, la fonte di questi problemi non è il nostro corpo fisico.

La sensazione di inutilità, tensione, sovraccarico, ansia e preoccupazione sono le cause della stanchezza nella vita umana. E peggio: riducono drasticamente l'efficienza dell'ambiente di lavoro.

Le persone molto tese sono molto più vulnerabili alle malattie fisiche. Questo perché l'immunità è totalmente danneggiata da questi fattori.

Dale Carnegie sottolinea che, durante la nostra vita, impariamo che il lavoro mentale, per essere considerato duro, richiede anche una sensazione di sforzo eccessivo. Tuttavia, questo pensiero è totalmente errato. Fermiamoci ad analizzare?

Generalmente, quando siamo sottoposti a un compito che richiede più attenzione mentale, modifichiamo lo stato naturale del nostro corpo. Sai come?

  • Siamo accigliati;
  • Contraiamo gli occhi;
  • Alziamo le spalle.

Facciamo uno sforzo fisico totalmente inutile per l'attività a cui siamo sottoposti.

Volete sapere il segreto di tutto questo? Modificate le vostre abitudini riposando. Come?

Lavorare è necessario, ma imparare a farlo è fondamentale.

Capire come liberarsi del complesso d'inferiorità

Cos'è il complesso d'inferiorità? Come il nome implica, è un sentimento di svantaggio e di inferiorità su se stessi. È sentirsi sempre più piccoli, meno visti, meno belli, meno intelligenti e capaci.

La persona che soffre di questo sentimento, il più delle volte, viene giudicata dagli altri, ma soprattutto soffre eccessivamente dell'auto-giudizio. Non ha fiducia in nulla di ciò che fa e non si sente adatto allo svolgimento delle attività.

Secondo Dale Carnegie, l'assenza di fiducia, coraggio e speranza sono le porte del complesso d'inferiorità.

Nel corso del libro, insegna che stare vicino a persone che danno fiducia e che sono fonti di incoraggiamento è fondamentale per rafforzare la nostra area emotiva.

Ma non solo: l'auto-miglioramento è essenziale. Superare le paure, la timidezza, superare le barriere fa la differenza.

Cosa dicono gli altri autori?

In "Unlimited Power", Tony Robbins spiega che generalmente, una persona di successo cammina in modo più eretto e imponente, dimostrando autostima. Uno dei modi per avere successo, quindi, sarebbe quello di replicare questo comportamento e iniziare a camminare allo stesso modo, in modo più imponente.

Per l'autore di "La Psicologia della Vendita", Brian Tracy, le persone di successo migliorano il loro dialogo interiore con frasi ottimiste e sicure. Per esempio, se ripetete la frase "Mi piaccio" durante la giornata, la vostra autostima aumenterà sicuramente.

Infine, l'autore Daniel Goleman, dal libro "Intelligenza Emotiva", chiarisce che il QI contribuisce solo per il 20% al tuo successo nella vita. Il resto è il risultato dell'intelligenza emotiva, che include fattori come la capacità di motivare a se stesso, la persistenza, il controllo degli impulsi, la regolazione dell'umore, l'empatia e la speranza.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Come possiamo portare questi insegnamenti nella nostra vita?

  • Esprimi le tue opinioni e i tuoi sentimenti: L'introspezione va di pari passo con la preoccupazione;
  • Tieni la tua mente occupata con attività produttive;
  • Niente più scuse! Lasciate andare il bisogno di giustificare il vostro fallimento e cercate di migliorare attraverso i vostri sforzi. Il tuo successo dipende da te;
  • Prenditi una paus a. Prendersi del tempo per rilassare il corpo e la mente è essenziale per tornare riposati alle proprie attività;
  • Avvicinati alle persone che incoraggiano e sostengono il tuo lavoro.

Superare l'ansia è un lavoro duro che non avviene da un giorno all'altro. Ma sappi che non sei mai solo nella vita; hai i tuoi amici, i tuoi parenti, le persone a cui piaci per quello che sei.

Quindi alzati da terra, scuotiti dalla polvere e abbraccia la meraviglia che sei!

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere"?

Abbiamo già detto molto, ora è il momento per voi di far uscire la vostra "voce" nei commenti. Dopo tutto, è attraverso la tua opinione che cerchiamo di offrirti i migliori contenuti!

Inoltre, se siete interessati al libro, potete acquistarlo cliccando sull'immagine:

Libro Come Vincere lo Stress e Cominciare a Vivere

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!