Come Trattare gli Altri e Farseli Amici – Dale Carnegie

Come Trattare gli Altri e Farseli Amici – Dale Carnegie

Impara in questo riassunto del libro “Come Trattare gli Altri e Farseli Amici” di Dale Carnegie l'arte di una buona relazione e i benefici che questo può portare alla tua vita!

Hai mai pensato di poter avere un rapporto più proficuo con tutti, ma non sai da dove cominciare? In "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici", l'autrice Dale Carnegie ti insegna come creare un rapporto sincero e duraturo con le persone intorno a te, usando un linguaggio semplice e illuminante.

Affronta i principi fondamentali per un buon riavvicinamento e insegna che devi lodare sinceramente ed essere empatico, poiché questo ti porterà dove vuoi essere, nella vita professionale o personale.

Sei curioso di conoscere i comandamenti per una buona relazione? Quindi continua a leggere il nostro riassunto e te li spiegheremo tutti!

Sul libro "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici"

Il libro "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici", dall'originale inglese "How to Win Friends and Influence People", ha avuto la sua prima pubblicazione nel 1937, ed è stato successivamente pubblicato in Brasile dalla Companhia Editora Nacional nel 1958.

Con 264 pagine e oltre 50 milioni di copie vendute in tutto il mondo, il libro di Dale Carnegie porta grandi insegnamenti sulle relazioni interpersonali e presenta una linea di ragionamento ben strutturata sul modo di pensare delle persone.

Inoltre, offre al lettore diversi spunti che aiuteranno a migliorare la comunicazione e raggiungere meglio il pubblico.

Circa l'autore Dale Carnegie

Nonostante sia autore di un argomento molto attuale, Dale Carnegie nasce nel 1888, negli Stati Uniti, diventando un best-seller con diversi libri sulle relazioni e uno dei precursori nel segmento dell'auto-aiuto.

I suoi insegnamenti principali sono legati alla trasformazione delle persone, essendo oratore per diversi anni e formatore di formazione in questo settore, affrontando questioni su come potrebbero migliorare per raggiungere il successo.

Per chi è questo libro?

"Come Trattare gli Altri e Farseli Amici" di Dale Carnegie è un lavoro indispensabile per tutti coloro che vogliono imparare ad avere un rapporto interpersonale produttivo, migliorare la convivenza nei vari ambiti della vita ed essere più vicini agli amici.

Principali idee tratte dal libro "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici"

  • La reazione di una persona è lo specchio di come la tratti;
  • Il desiderio di essere importanti può farci ammalare;
  • Per essere notevoli, è necessario dimostrare importanza per gli altri;
  • Una discussione non porta a risultati positivi;
  • I cambiamenti iniziano con l'apprezzamento.

Panoramica: Tecniche fondamentali per trattare con le persone

Dale Carnegie inizia il libro "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici", spiegando che il nostro approccio alle altre persone influenza direttamente il loro comportamento.

Ad esempio, se vuoi reprimere qualcuno, l'ideale è fare il contrario: mostrare interesse per la visione dei fatti di quella persona, lodando i buoni comportamenti che ha già avuto per ottenere risultati migliori rispetto a se avesse fatto il rimprovero.

Vale la pena ricordare che quando lo farai, ti metterai nei panni dell'altro, capendo che criticarlo non è il modo migliore per avvicinarsi, poiché questo non lo convincerà dell'errore.

Pertanto, prima di giudicare qualcuno, pensa che se tu fossi nelle stesse condizioni di quella persona, la probabilità che avresti gli stessi atteggiamenti che sarebbero sarebbe alta, quindi è necessario sottolineare l'importanza che ha, lodando i suoi atteggiamenti.

Panoramica: lode

A sua volta, la lode è necessaria per fare nuove amicizie, poiché fanno sentire gli altri importanti, prestando maggiore attenzione a ciò che diciamo, creando una connessione duratura e in grado di generare influenza.

Dopotutto, per Dale Carnegie, l'importanza che dai agli altri è la stessa che danno a te, perché questo è un desiderio che muove generazioni, che può renderci vittoriosi, ma anche malati perché ci concentriamo più su di esso che sull'essere umano.

Per questo motivo, il libro, "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici", afferma che dobbiamo apprezzare gli altri senza entrare nel campo dell'adulazione, perché per ottenere ciò che vogliamo da loro dobbiamo avere la loro visione della situazione, menzionando ciò che bisogno di suscitare interesse, facendo complimenti sinceri.

Panoramica: Essere disponibili

Per dimostrare l'importanza, è necessario rendersi disponibili: iniziare con il sorriso, perché sono la nostra porta di accesso a nuove opportunità, poiché aumentano le possibilità di essere ricordati e ci rendono più ricettivi alle persone.

Collegato a questo, devi sempre ricordare il nome di tutti. Dale Carnegie nel libro "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici" menziona che l'ex presidente degli Stati Uniti, Roosevelt, non ha mai dimenticato i nomi delle persone intorno a lui, indipendentemente dalle loro posizioni, perché per lui tutti dovrebbero essere ricordati con uguale importanza.

E per far sentire ancora meglio una persona con la tua presenza, oltre a chiamarla per nome, devi ascoltarla, prestando loro la massima attenzione che merita, non interromperla e farla stare bene ascoltando con attenzione tutto quello che dicono.

È necessario mostrare interesse quando si ascolta ciò che hanno da dire, perché in questo modo susciterete l'entusiasmo di chi parla e sarà facile citare argomenti a cui è interessata.

Ma attenzione! Devi fare tutto questo con sincerità e ammirazione, dimostrando agli altri che sono veramente importanti per te.

Panoramica: Da una nuova prospettiva

Durante ila lettura di "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici", Dale Carnegie riporta un'esperienza con la discussione, in cui sottolinea che non si dovrebbe discutere con nessuno, poiché l'unico risultato è la perdita: si perde quando si vince la disputa, perché allontana la persona con cui stai parlando e, se è sbagliato, perdi di nuovo.

Per non commettere questo errore, dobbiamo rispettare l'opinione degli altri, evitando di dire che hanno torto, riconoscendo empaticamente i nostri errori, perché quando parliamo apertamente che anche noi non siamo perfetti, le possibilità che una persona si avvicini e si identifichi con quello che è stato detto è ancora più grande.

L'autore sottolinea anche che dobbiamo guardare alla situazione in cui si trovano gli altri dal loro punto di vista, perché è solo quando siamo in grado di analizzare le difficoltà e le ansie degli altri dalla loro prospettiva che ci avviciniamo.

Quindi, dobbiamo sempre essere aperti a ciò che le persone vogliono dirci, non diminuire i loro desideri e lasciarli parlare per una buona parte della conversazione, drammatizzare i nostri desideri, cioè, facendo capire agli altri quanto siano importanti i nostri obiettivi, perché allora lo faranno Aiutaci.

Panoramica: Cambiamenti

In quest'ultima parte di "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici", l'autore Dale Carnegie ci mostra come far capire alle persone che è necessario cambiare. Ma come si fa?

In primo luogo, Dale Carnegie sottolinea che bisogna apprezzare sinceramente la persona che vogliamo cambiare e quindi creare indizi per fargli scoprire i suoi errori da solo.

Ma calmati. Non devi calpestare le uova, ma devi essere discreto su ciò che vuoi che l'altra persona noti. È come andare al contagocce, perché il segreto del cambiamento non è presentare apertamente ciò che si vuole, ma coerenza, presentando gli errori come suggerimenti di miglioramento in modo che l'altro arrivi alla trasformazione.

È anche importante parlare dei nostri errori, poiché creano un ponte di approssimazione con tutti, rendendo più facile addebitare agli altri i loro doveri senza metterli in imbarazzo, lodando i loro progressi e facendogli capire che l'errore è facile da correggere.

Infine, Dale Carnegie sottolinea che, affinché gli altri si sentano felici di eseguire i nostri suggerimenti, è necessario mostrare loro i vantaggi di fare ciò che viene proposto.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Nel libro "Como Manipular & Persuadir Milhares de Pessoas", Ricardo Ventura presenta passo dopo passo come diventare un eccellente comunicatore, presentando tecniche oratorie, Programmazione neurolinguistica e trigger mentali che ti aiuteranno ad essere più amichevole. Con questo libro lo farai superare la timidezza quando si imparano le giuste tecniche del linguaggio del corpo.

In "Influence: Science and Practice", l'autore Robert Cialdini sottolinea che la reciprocità è uno dei punti chiave per avvicinarsi ancora di più alle persone, perché è attraverso di essa che gli altri creano affetto per noi, rendendoci più facile influenzarli.

Un altro autore che tratta anche lo stesso argomento menzionato in questo sommario è Mark H. McCormack nel suo libro "Cosa NON ti insegnano alla Harvard Business School", che mostra che per una buona negoziazione, l'ideale è raggiungere una vittoria. Vinci, cioè, entrambi vincono e sono soddisfatti.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

  • Se vuoi avvicinarti a qualcuno, non devi criticarlo;
  • Inizia con complimenti sinceri;
  • Mettiti nei panni degli altri, essendo empatico;
  • Non interrompere gli altri quando stanno parlando;
  • Parla meno di te stesso e inizia ad ascoltare di più;
  • Prima di sottolineare gli errori degli altri, prendi i tuoi per primi;
  • Rendi le persone felici di averti intorno.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Come Trattare gli Altri e Farseli Amici"?

Se ti è piaciuto questo riassunto del libro di Dale Carnegie, lascia il tuo feedback e facci sapere cosa ne pensi del nostro Pocket Book! Inoltre, per accedere al contenuto completo del libro, basta cliccare sulle immagini sottostanti:

Libro 'Come Trattare gli Altri e Farseli Amici'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!