Innovation and Entrepreneurship - Peter Drucker

Innovation and Entrepreneurship - Peter Drucker

Impara, in questo riassunto, tutto ciò che devi sapere sull'atto di innovare e su come praticarlo nel tuo ambiente di lavoro.

Hai mai pensato che solo i geni riescono a creare una società innovativa e di successo?

Consideri impossibile innovare una società che funziona?

Consideri che sia utopico innovare nelle aziende pubbliche?

Se ti sei identificato con una delle affermazioni precedenti, questo libro è per te!

Peter F. Drucker, attraverso questo lavoro, intende presentare la sua concezione di innovazione. Ci spiega che è possibile innovare in qualsiasi ambiente di lavoro, anche in una società privata consolidata, in un'istituzione pubblica o nell'ambito dello sviluppo di una nuova società. E, indipendentemente dall'industria, puoi imparare a innovare.

Ci stai?

Sul libro "Innovation and Entrepreneurship"

Il libro "Innovation and Entrepreneurship" di Peter Ferdinand Drucker, è stato pubblicato la prima volta nel 1986 da Cengace Learning editore.

La sua versione tradotta in portoghese conta 378 pagine divise in 19 capitoli. Il lavoro consiste di cinque parti: Introduzione, Innovazione, Imprenditorialità, Strategie imprenditoriali e Conclusioni.

Il lavoro è, in un certo senso, un cambiamento di paradigma, perché difende la teoria che la creatività e l'innovazione non sono atti di genio, ma prodotti di uno studio, una ricerca e un progetto che richiedono di seguire passaggi sistematici con disciplina.. L'autore ritiene che per innovare è necessaria la disciplina da applicare con le giuste tecniche.

In questo modo, Drucker definisce l'innovazione come pratica e disciplina. Crede anche che l'innovazione sia una necessità del mercato e fondamentale per la sostenibilità di qualsiasi azienda, indipendentemente dalle sue dimensioni e dal tipo di industria.

Secondo l'autore, che è considerato uno dei più grandi nomi dell'amministrazione moderna, lo sviluppo di questa tecnologia (come la definisce nel libro), ha provocato un profondo cambiamento nelle attitudini, nei valori e nei comportamenti della società.

Circa l'autore Peter Drucker

Austriaco e nato nel 1909, Peter Ferdinand Drucker è considerato da molti il ​​ "padre dell'amministrazione moderna". Nel 1933 dovette trasferirsi a Londra, in fuga dal nazismo. Poco dopo si è trasferito negli Stati Uniti d'America, dove ha vissuto la maggior parte della sua vita.

Ha scritto 39 libri nella sua carriera, tra i quali spiccano:

Peter ha consolidato la sua carriera come esperto di affari, consulente e scrittore. Oltre a contribuire alla fondazione della Claremont Graduate University, nella California.

L'11 novembre 2005, Peter è morto all'età di 95 anni. In una dichiarazione dopo la sua morte, Robert Klitgaard, presidente della Claremont Graduate University, lo ha definito "un autore riconosciuto, consulente internazionale e padre dell'amministrazione moderna".

Per chi è questo libro?

Nonostante sia stato scritto più di trent'anni fa, il libro "Innovation and Entrepreneurship" porta concetti molto attuali e applicabili nel mondo degli affari, sia nelle aziende della Silicon Valley che nelle istituzioni di tutto il mondo.

In questo modo la tempestività del libro mostra la qualità del suo contenuto, che è consigliato a tutti coloro che vogliono differenziarsi sul mercato, intraprendendo o ottimizzando un'azienda pubblica o privata, indipendentemente dal settore di attività.

Principali idee tratte dal libro "Innovation and Entrepreneurship"

I punti salienti del libro sono:

  • La pratica dell'innovazione;
  • La pratica dell'impresa;
  • Strategia imprenditoriale.

In questo riepilogo, spiegheremo le intuizioni chiave di Peter Drucker in merito all'innovazione e alla sua applicabilità nel tuo ambiente di lavoro.

Quindi, vediamo cosa può cambiare/ottimizzare la tua mentalità e i tuoi risultati?

Panoramica: La pratica dell'innovazione

L'influenza della direzione

Nella prima parte del libro "Innovation and Entrepreneurship", l'autore Peter Drucker analizza l'influenza dell'Amministrazione nello sviluppo degli Stati Uniti d'America.

A tal fine, cita il ciclo di Nikolai Kondratieff, un economista russo, che spiega brevemente che i picchi tecnologici si formano ogni 50 anni. Ma, negli ultimi 20 anni del ciclo, le industrie sembrano andare eccezionalmente bene e appare una crisi "improvvisa", seguita da 20 anni di stagnazione, in cui nessuno può creare posti di lavoro.

L'analisi di Peter Drucker si basa sul fatto che questa stagnazione non è avvenuta negli Stati Uniti e la spiegazione che trova è dovuta al fatto che è emersa la tecnologia dell'amministrazione e allo sviluppo di un'economia imprenditoriale nel paese.

E, affinché l'attività prosperi, l'autore rompe il paradigma secondo cui l'amministrazione è solo per le società consolidate, una convinzione molto comune in Brasile. Ci hai pensato? Peter dice che il tentativo comune di "proviamo" senza alcun processo e strategia è il percorso verso il fallimento.

Per illustrare questa analisi, afferma che dall'inizio, quando si trattava solo di un ristorante, McDonald's ha applicato i concetti di gestione, progettando il prodotto finale e ridisegnato l'intero processo per preparare il prodotto in modo automatico e tempestivo.

Pertanto, insiste sul fatto che l'applicazione dei processi amministrativi è la chiave per prosperare e un aspetto dell'implementazione dell'innovazione in azienda. Per l'amministrazione stabilisce principi, pratica e richiede disciplina.

La pratica dell'innovazione

In questa parte del libro "Innovation and Entrepreneurship", Peter Drucker definisce l'innovazione come un atto di pratica e disciplina come conseguenza di uno scopo preciso.

Oltre a mostrare come un imprenditore cerca un'opportunità innovativa, presenta anche buone e cattive pratiche durante lo sviluppo di un'idea, come elencato di seguito:


Cosa fare/buone pratiche

  • Studiare il mercato, le persone e le aspettative;
  • Analizza le opportunità in modo critico;
  • Sii semplice: l'innovazione è una soluzione semplice e diretta al problema.

Cosa non fare/cattive pratiche

  • Prova a creare qualcosa di molto complicato;
  • Cerca di accontentare tutti.

Per Peter Drucker, la creatività non è solo ispirazione, ma studio, atto di volontà, disciplina e pianificazione. Inoltre, afferma che l'innovazione deve essere la funzione di un'impresa di successo.

In altre parole, l'azienda deve sempre innovare, non deve mai accontentarsi di quella attuale. Quindi, pensi davvero che non ci sia modo di innovare nella tua azienda?

Pertanto, l'innovazione diventa uno strumento da cui gli imprenditori esplorano il cambiamento come un'opportunità per un'attività/servizio diverso.

Ogni nuova impresa o implementazione di un'idea è un'attività rischiosa, ma il rischio può essere ridotto/minimizzato se l'impresa è soggetta a una disciplina e a una metodologia di lavoro.

Panoramica: La pratica dell'azienda

In questa parte del libro "Innovation and Entrepreneurship", Peter Drucker rivolge il suo pensiero alle istituzioni e praticamente formula una guida da seguire affinché sia ​​possibile innovare in ogni tipologia di azienda. Ogni sede ha una diversa strategia di approccio che deve essere seguita. Si occupa di amministrazione in tre aree:


1. Una società esistente

  • Linee guida imprenditoriali (dimostrano che è vantaggioso innovare);
  • Pratiche imprenditoriali;
  • Valutazione della performance innovativa;
  • Strutture;
  • Fornitura di personale.

2. Un'istituzione di servizio pubblico

  • Linee guida imprenditoriali;
  • Necessità di innovare.

3. Una nuova attività rischiosa (ha chiamato "Venture" nel 1985 ciò che ora chiamiamo "Startup")

  • Necessità di concentrarsi sul mercato;
  • Previsioni finanziarie;
  • La formazione del senior management team;
  • Dove posso contribuire (secondo il fondatore);
  • Necessità di consulenza esterna.

In tutti gli argomenti, Drucker porta diversi casi interessanti che possono aiutarti. L'intenzione di questa fase è dimostrare come avviene nella pratica il processo di innovazione, con approcci molto diretti e graduali.

Una delle sue preoccupazioni è come organizzare e preparare le persone per l'impresa, oltre a citare e analizzare gli impedimenti, gli ostacoli, gli errori e le insidie ​​più comuni del processo di innovazione e come evitarli portando una serie di regole e pratiche di azione di base.

Il lavoro si propone di sottolineare l'importanza della conoscenza della percezione generale e di sviluppare soluzioni innovative basate sul fulcro della strategia aziendale nel breve, medio e lungo termine.

Panoramica: Strategie imprenditoriali

Dopo aver dimostrato l'importanza dell'innovazione, della pratica e dell'applicabilità in diversi tipi di aziende, Peter Drucker informa che il successo dell'innovazione è direttamente collegato alla sua utilità nel mercato.

Per questo, elenca quattro diverse strategie per raggiungere il mercato in modi diversi, sono:

  1. Con tutto e per davvero;
  2. Colpiscili dove non sono;
  3. Trovare e occupare una nicchia ecologica;
  4. Modificare le caratteristiche economiche di un prodotto, mercato o settore.

Con tutto e per davvero

Qui affronta una strategia che mira a guidare in un particolare mercato fin dall'inizio. Quindi, se l'innovazione diventa un'impresa di successo, è necessario innovare sempre.

Per questo, l'azienda deve essere in grado di rendere i propri prodotti obsoleti e innovare nella stessa proporzione in modo da non perdere la gestione di mercato a causa della concorrenza. E poi spetta all'imprenditore essere disposto a cambiare direzione in base al mercato.

In questa strategia non è necessario creare una grande impresa all'inizio, ma è orientata alla gestione di mercato. Tra tutti, l'autore lo considera il più rischioso.

Colpiscili dove non sono

Strategia divisa in due, ma ambedue cercano la gestione di mercato:

  1. Imitazione creativa: Riutilizzare qualcosa che già esiste per ottimizzarlo, sia nel marketing, nel design, nell'esperienza utente, tra gli altri;
  2. Judo imprenditoriale: Per promuovere l'azienda a una posizione di gestione nel mercato attraverso lo sfruttamento delle debolezze della concorrenza. Meno rischioso e più probabilità di avere successo.

Nicchie ecologiche

Strategia che può essere suddivisa anche in altre tipologie, ma cerca sempre di avere il monopolio di un'area piccola e specifica.

  • Strategia del pedaggio: Si sviluppa con l'obiettivo di creare un prodotto intermedio, che diventa essenziale per l'intero processo e, quindi, non può essere ignorato;
  • Strategia per competenze specialistiche: Ritiene che un'azienda sviluppi una serie di competenze specifiche in modo da poter successivamente differenziare e aumentare la propria influenza sul mercato. L'abilità deve essere unica e deve essere costantemente migliorata per stare al passo con la concorrenza. Consiste in un prodotto o servizio;
  • Strategia di mercato per prodotti speciali: Simile alla specialità, ma ritiene che l'azienda sia specializzata in un tipo di mercato. Questo approccio mira a produrre prodotti o servizi attraverso un'analisi delle esigenze del cliente.

Modificare le caratteristiche economiche di un prodotto, mercato o settore

A differenza di altre strategie, questa mira a introdurre un'innovazione nel mercato. Il prodotto potrebbe essere in circolazione da molto tempo, ma la strategia si sviluppa per offrire una nuova utilità o ottimizzazione. Questa introduzione può avvenire in quattro modi:

  1. Creazione di utilità;
  2. Prezzo;
  3. Adattarsi alla realtà sociale ed economica del cliente;
  4. Fornire un vero valore al cliente.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Eric Ries, nel suo libro "Partire Leggeri", cerca anche un modo per guidare l'innovazione e la creazione di un'azienda. Spiega che la mancanza di gestione all'inizio è uno dei fattori di fallimento di molte startup e sviluppa un metodo pratico e disciplinato per il successo di aziende sviluppate in un ambiente di incertezza.

Chris Zook e James Allen, nel libro "The Founder's Mentality", cercano anche di sensibilizzare i lettori che esistono strategie per mantenere e conquistare i consumatori e il mercato. Ma spiegano che la maggior parte delle aziende non riesce a raggiungere i propri obiettivi a causa di fattori interni.

Jim Collins e Jerry Porras, autori del libro "Built to Last", spiegano la loro scoperta che le aziende visionarie non sono iniziate con un'idea rivoluzionaria che le ha portate al successo sin dall'inizio. Ma, in effetti, sono partiti lentamente e, nel tempo, sono riusciti a dominare i loro mercati, come proposto da Peter F. Drucker in una delle strategie.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

  • Sviluppa la consapevolezza che non devi essere un genio o un illuminato per innovare;
  • È possibile creare nuovi prodotti, servizi e aziende attraverso tanto studio e dedizione in modo disciplinato;
  • Concentrati sulla strategia dell'azienda;
  • Non adottare la pratica di scegli di esibirti con uno scopo;
  • Sappi che è possibile innovare in qualsiasi azienda, basta seguire il processo corretto.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Innovation and Entrepreneurship"?

Allora, cosa ne pensi del libro? Lascia il tuo feedback in modo che conosciamo la tua opinione e miglioriamo i nostri contenuti!

Se sei interessato all'acquisto del libro, fai clic nell'immagine sottostante:

Libro 'Innovation and Entrepreneurship'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!