Qual É a Tua Obra? - Mario Sergio Cortella

Qual É a Tua Obra? - Mario Sergio Cortella

Scopri qual è il tuo lavoro e apprendi potenti lezioni su gestione/management, leadership ed etica.

Dopotutto, qual è il tuo lavoro? Allora, qual è stata la tua reazione a questa domanda? Potresti aver avuto due pensieri, probabilmente.

Potresti esserti sentito a tuo agio e soddisfatto di ciò che hai compiuto finora, o potresti essere stato inquieto e a disagio con la situazione, alla ricerca di una risposta.

Se sei nel primo gruppo, preoccupati, quindi, della ricerca del miglioramento e dell'ambizione dei risultati, che devono essere continui. Ma se sei nel secondo gruppo, rallegrati, perché con la lettura del libro possiamo risolvere i tuoi dubbi.

Indipendentemente dalla tua risposta, devi credere di poter essere motivato e interessato a capire che il tuo lavoro è molto più grande di quanto pensi, qualsiasi sia l'attività che svolgi. Attraverso proposizioni relative alla gestione, alla leadership e all'etica è possibile che, alla fine di questa lettura, tu definisca l'eredità che vuoi lasciare qui.

Ci stai?

Sul libro "Qual É a Tua Obra?"

Il libro di Mario Sergio Cortella "Qual É a Tua Obra?", "Qual è il tuo lavoro?" (in una libera interpretazione italiana), è stato pubblicato nel 2007. Il suo scopo principale è quello di far riflettere e rendere identificabile ciò che si desidera raggiungere. Il contenuto del libro ti farà decidere cosa vuoi dalla vita, specialmente nell'ambito professionale.

Il lavoro è diviso in tre parti: gestione, leadership ed etica. Distribuito su 141 pagine, il contenuto è molto ricco, presenta molti esempi, citazioni, suggerimenti, domande e provoca una grande riflessione sui nostri atteggiamenti.

Circa l'autore Mario Sergio Cortella

Mario Sergio Cortella è uno scrittore, filosofo, conferenziere e professore universitario. Ha un master e un dottorato in Educazione. Inoltre, ha esperienza in ambito politico, sempre nel campo educativo, e, infine, è un commentatore della radio CBN.

Cortella ha scritto più di 30 libri, tra cui "Viver em Paz Para Morrer em Paz" (Vivere in pace per morire in pace), "Pensar Bem nos Faz Bem!" (Pensare bene ci fa stare bene), "Por Que Fazemos O Que Fazemos" (Perché facciamo quel che facciamo) e molti altri.

Per chi è questo libro?

Il contenuto del libro è ideale per te che cerchi la conoscenza attraverso la lettura. Un apprendimento utile è presente qui, attraverso i pilastri della gestione, della leadership e dell'etica che vengono presentati in modo chiaro e leggero.

Inoltre, è indicato per coloro che esercitano la leadership, per coloro che hanno un lavoro, per chi vuole aprire un'attività e per tutti coloro che intendono riflettere sul lavoro della vita stessa.

Principali idee tratte dal libro "Qual É a Tua Obra?"

I punti chiave di questo libro sono:

  • Avere sempre il desiderio di imparare;
  • Per ottenere la "libertà", i bisogni devono essere soddisfatti;
  • Avere un'azione equilibrata per affrontare il cambiamento;
  • Cercare sempre un rinnovamento costante;
  • Pensare al collettivo e non solo a sé stessi;
  • Stare lontano da gente arrogante;
  • Prendere decisioni che non influiscono negativamente sugli altri.

Quindi, dopo la parte introduttiva, mettiamoci al lavoro!

Gestione

Il lavoro

Secondo Mario Sergio Cortella:

"L'idea del lavoro come punizione deve essere sostituita dal concetto di eseguire un'opera".

Il lavoro è visto, dalle vecchie generazioni, come una forma di punizione, e vale la pena sottolineare che veniamo da una società che eredita un sistema di schiavi. La sua origine deriva dal latino, che significa, tra le altre cose, "sofferenza".

Lavorare stanca, ma non può essere motivo di stress; dopo tutto, abbiamo bisogno di una certa qualità della vita e di avere dei riconoscimenti. Detto questo, Cortella dice che hai bisogno di vedere un senso in quello che fai.

Il lato buono del non sapere

Per l'autore Mario Sergio Cortella, è possibile andare verso l'eccellenza solo sapendo che non sappiamo nulla. Cosa significa? Ci sono persone che non hanno l'umiltà di pensare di non avere conoscenza di tutte le cose e la loro arroganza le aceca. Da questo deriva che la pianificazione di azioni efficaci risulta difficile in vista del cambiamento e della crescita. D'altra parte, coloro che riconoscono di avere dubbi, corrono rischi e sono in grado di commettere errori e sono i responsabili dei cambiamenti. Sbagliare e insistere, con perseveranza, è il modo più intelligente per raggiungere l'evoluzione.

La sindrome di Rocky Balboa

Secondo Mario Sergio Cortella, puoi scegliere liberamente solo quando le tue necessità sono soddisfatte. La sindrome di Rocky Balboa consiste in te che immagini di essere pronto a sconfiggere un avversario di spessore ma la cosa non funziona.

Per godere della libertà devi rinunciare a certe cose, passare attraverso un periodo di training e alcune tribolazioni, ma ricorda che, grazie ad esse, otterrai qualcosa di utile. Quindi bisogna avere positività e gioia, eliminare tutte le lamentele e i rimpianti. Dopo tutto, quello che stai facendo, è un investimento!

La tensione del cambiamento

Abbiamo tutti paura del cambiamento e lo accettiamo solo quando ci rendiamo conto che sarà utile. Secondo Cortella, possiamo eliminare la paura del cambiamento solo attraverso l'azione, che può essere flessibile o rigida.

In questo modo, per perseguire l'eccellenza, è necessaria un'azione equilibrata con il coraggio di affrontare le incertezze del cambiamento. Ricorda che il coraggio non è la mancanza di paura, ma la capacità di affrontarla.

Leadership

È fondamentale raggiungere l'essenziale

Attualmente ci sono molte domande in ballo. Una di queste domande, presentate da Cortella nel libro, riguarda ciò che è fondamentale e ciò che è essenziale nelle nostre vite.

Essenziale è tutto ciò che non possiamo non avere, come la felicità, gli amici e la lealtà. Fondamentale è tutto ciò che ci aiuta ad ottenere l'essenziale, come il lavoro.

Secondo l'autore, c'è un divario enorme tra questi due concetti. E quale di questi sono stati più presenti? Qual è la qualità della tua vita?

Hai bisogno di vedere quello che fai per sentirti realizzato e felice, e questo è possibile attraverso il riconoscimento. In questo aspetto la leadership gioca un ruolo cruciale. Il leader spirituale, secondo Cortella, è in grado di "riconoscere la propria opera e costruirla, cercando incessantemente il significato delle cose".

Il rinnovamento

Prendere una posizione di leadership non è un dono, ma una scelta che si sviluppa nel tempo. Per questo, il leader deve essere in grado di essere umile, riconoscendo di non sapere tutto e di voler rinnovare e chiarire i suoi dubbi perché è attraverso di essi che si ottiene la crescita.

Per farti crescere nella leadership, fai attenzione ai quattro punti citati da Cortella:

  1. Rifuggi il ripetitivo e l'uguale. Tenta di proporre nuove soluzioni e cerca sempre il miglioramento continuo;
  2. Non credere mai di essere invulnerabile, sii prudente nelle tue parole e azioni;
  3. Abbi sempre delle sfide sul tuo orizzonte, non essere mai soddisfatto del risultato raggiunto e sii ambizioso;
  4. Cerca sempre di ottenere il meglio, non accontentarti del possibile.

Ispirazione

Dopo tutto, cosa significa leadership? Per Cortella, significa ispirare e animare persone, progetti e situazioni. Questo, oltre tutto, fa sentire bene le persone per ciò che fanno e le fanno sentire parte integrante del lavoro.

Cortella afferma che i salari e le condizioni di benessere materiale devono essere implicate, ma non sono decisive.

Il significato di sentirsi bene con la vita non è non stancarsi ma non stressarsi. Perché, lo stress appare quando non riesci a vedere il risultato del tuo lavoro.

Le 5 competenze nell'arte del dirigere

Mario Sergio Cortella ci presenta cinque concetti chiave per la leadership, che sono:

  • Apri la mente: sii sempre disposto a imparare e a cambiare;
  • Fai crescere il team: sii un leader che vuole la crescita di tutta la squadra, e non solo di te stesso;
  • Ricrea lo spirito: trasmetti buone energie e diffondi la gioia ovunque tu sia;
  • Innovati nel lavoro: cerca nuovi metodi e soluzioni e sii in grado di reinventare le cose;
  • Intraprendi il futuro: cresci collettivamente, pensando alle condizioni e alle possibilità di essere pronto per il futuro.

Etica

La nostra casa

Quando si parla di etica, è quasi impossibile non pensare al vivere assieme. E per Cortella, quando si parla di etica, si parla di un insieme di valori e concetti usati per rispondere a tre domande: Voglio? Dovrei? Posso?

Se queste tre domande non sono in sintonia, possono nascere dei conflitti. Quindi, abbi tutto allineato, facendo quello che puoi per essere ciò che vorresti, dovresti e potresti essere.

Più i tuoi principi sono chiari, più è facile risolvere i problemi. Ancora di più se sei radicato nella tua integrità e sincerità.

Gli altri da noi

Secondo Cortella, l'etica richiede una nozione di uguaglianza collettiva e dobbiamo allontanarci da qualsiasi modo arrogante di vedere la vita. L'arroganza, infatti, impoverisce la nostra esistenza e la nostra anima. Inoltre, ci fa perdere la capacità di vedere l'altro come simile a noi, ci rende avidi e ci porta a desiderare sempre più solo ciò che è conveniente. Cortella ci istruisce su come insegnare, discutere e imparare, perché tutto ciò che facciamo ci ritorna indietro, in qualche modo.

La scelta è tua, ma le conseguenze...

Cortella afferma che le tue decisioni possono avere conseguenze che riguardano molte altre persone. Pertanto, agisci in base ai tuoi principi e preserva la tua integrità.

Esempi pratici di vita quotidiana sono parole pronunciate male, ispirate da decisioni negative e da cattivi pensieri, per fare alcuni esempi. Questo sicuramente influenzerà le altre persone.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Per John C. Maxwell, autore del "Il Libro d'Oro della Leadership", i migliori leader sono quelli che possono ascoltare. Gli ascoltatori sanno cosa sta succedendo perché sono in allerta. Imparano meglio di altri perché assorbono informazioni da molti luoghi. Inoltre, i buoni ascoltatori hanno la capacità di vedere meglio i punti di forza e di debolezza delle altre persone.

L'autore di "Trazione", Gino Wickman, esplora come gli imprenditori di successo abbiano una visione attraente e ben definita per la loro attività. Inoltre, sanno come comunicare questo messaggio ai dipendenti.

Infine, nella "La Conduttura della Leadership", gli autori sottolineano che i leader funzionali devono gestire determinate aree al di fuori del loro campo di competenza. Pertanto, devono non solo cercare di comprendere questo diverso lavoro, ma anche imparare a valorizzarlo.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Alla fine della lettura, Cortella non ti lascia una risposta diretta su quale sia il tuo lavoro, ma ti suggerisce "che è molto più ampio di qualsiasi attività tu faccia." Cioè, quello che intendi lasciare registrato.

Il primo passo è renderti in grado di definire il tuo lavoro, quindi allineare le tue attitudini con quell'obiettivo e i principi di gestione, leadership ed etica presentati.

Ecco le lezioni chiave che possiamo apprendere alla fine della lettura:

  • Le aziende con una visione strategica per il futuro mostrano forti legami tra etica e affari;
  • Voglio? Dovrei? Posso? Tre domande essenziali per prendersi cura della vita collettiva e scoprire qual è il nostro lavoro;
  • Uno dei compiti del leader è quello di chiarire il lavoro collettivo;
  • Quando il modello di vita porta allo stress, è fondamentale chiedersi se valga la pena proseguire in quella stessa direzione;
  • L'idea del lavoro come punizione deve essere sostituita dal concetto di eseguire un'opera;
  • Riconoscere che non si sanno tutte le cose è segno di intelligenza e un passo determinante per il cambiamento.

Quindi approfondisci e applica tutte queste pratiche nella tua routine.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Qual É a Tua Obra?"?

Dicci cosa pensi di "Qual è il tuo lavoro?" E i tuoi pensieri sul nostro riassunto! Ricorda che il tuo feedback è sempre il benvenuto!

Se vuoi approfondire l'argomento, puoi acquistare il libro tramite la immagine seguente:

Libro 'Qual é a Tua Obra?'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!