SPRINT - Jake Knapp, John Zeratsky, Branden Kowitz

SPRINT - Jake Knapp, John Zeratsky, Branden Kowitz

Impara un poco del metodo utilizzato in Google per testare e mettere a punto nuove idee in soli cinque giorni!

Il mondo in cui viviamo è estremamente dinamico, pieno di informazioni e dati. Pertanto, le tecnologie di settore 4.0 portano i più diversi e rapidi cambiamenti nelle nostre vite personali e aziendali.

In questo mondo, è evidente la necessità di metodi veloci per l'applicazione di nuove idee e la risoluzione dei più diversi problemi che possono sorgere.

Jake Knapp, John Zeratsky e Branden Kowitz di "Google Ventures" hanno sviluppato "SPRINT".

Questo libro promette, secondo gli autori, di essere infallibile quando si tratta di tirare fuori delle idee in modo agile.

Sul libro "SPRINT"

Ll libro SPRINT (2016), il cui titolo in inglese è "SPRINT: How to solve big problems and test new ideas in just five days" ha 319 pagine ed è un lavoro originale sviluppato da Jake K., John Z. Branden K.

Il libro presenta la metodologia sviluppata dagli autori, in cinque diversi capitoli che rappresentano i giorni della settimana.

Ad esempio, in un'azienda come Google, le soluzioni problematiche non possono aspettare a lungo, devono essere veloci e precise. Questo metodo consente di identificare, testare e risolvere i problemi in modo rapido ed efficiente.

Circa gli autori Jake Knapp, John Zeratsky e Branden Kowitz

Jake Knapp è il creatore del processo di Google Ventures Sprint (GV), piattaforma di investimento in capitale di rischio. È stato anche responsabile dello sviluppo di Gmail e ha anche guidato diversi progetti usando la sua metodologia in diversi rami e- startup.

John Zeratsky era un leader del design di YouTube. Ha anche prodotto diverse applicazioni e ha lavorato con circa 200 startup, incluso Uber. Al giorno d'oggi, scrive per The Wall Street Journal, Wired in merito alla produttività e sul design.

Braden Kowitz era il partner di design di GV e ha guidato il team di progettazione per Gmail e Google Spreadsheets. Ha già aiutato diverse startup a soddisfare meglio le esigenze dei clienti e a costruire processi favorevoli all'innovazione. Oggi è una product designer di Range.

Per chi è questo libro?

A tutte le persone che cercano di generare e testare idee, percorsi e soluzioni rapide ai problemi e anche di sviluppare progetti in modo alternativo e veloce.

Il metodo presentato nel libro "SPRINT" può anche aiutare nei capitali di di rischio gli investitori di vari tipi di aziende e anche chi ha una buona idea o un concetto, ma non sa dove iniziare.

Principali idee tratte dal libro "SPRINT"

  • Fare problem solving in modo veloce e organizzato;
  • Alternativa al brainstorming;
  • Divisione dei compiti in cinque giorni della settimana;
  • Come identificare e testare nuove idee.

Questo riassunto ti introdurrà alla metodologia SPRINT, presentando ciascuna delle sue fasi. Continua a leggere!

Organizzazione e concentrazione

Mentre lavorava ancora per Google, Knapp si rese conto che il concetto di brainstorming non era efficiente e raramente generava un'idea sufficiente a risolvere un problema in modo ottimale.

Gli autore Jake Knapp, John Zeratsky e Branden Kowitz nel libro "SPRINT" affermano che, nonostante le molte idee divertenti, esse non erano organizzate e concentrate. Di conseguenza ha voluto indagare la differenza tra il pensare gruppo e il pensare individualmente e anche un modo per combinare questi due aspetti.

In questo modo, quando si è unito a Zeratsky e Kowitz, i tre hanno sviluppato passo dopo passo il metodo SPRINT.

Ma cos'è questo metodo?

Metodologia SPRINT

SPRINT è un metodo mirato e organizzato, progettato per essere eseguito in cinque giorni di intenso lavoro con una squadra di non più di sette partecipanti, attraverso la condivisione e la gestione di idee tramite immagini.

Ogni SPRINT ha bisogno di un "Moderatore", che di solito è il CEO, il project manager o affine. Questa persona ha l'autorità di prendere decisioni.

Lo scopo di SPRINT è di essere un metodo veloce e, per questo, coloro che sono coinvolti in questo processo devono abbandonare le loro normali mansioni all'interno dell'azienda, rivolgendo tutta la loro attenzione all'applicazione del metodo.

Pertanto, qualsiasi forma di distrazione, come i dispositivi elettronici, è vietata fino al momento degli intervalli programmati.

SPRINT è un metodo dinamico, quindi i suoi membri dovrebbero preparare pasti leggeri e salutari per mantenere la loro energia e un alto tasso di produttività.

I membri di SPRINT

Il metodo produttivo SPRINT prevede cinque tipi di professionisti:

  • Specialista finanziario: Colui che lavora con i soldi;
  • Specialista di marketing: Colui che vende i prodotti;
  • Specialista del consumatore: Colui che parla direttamente con i clienti;
  • Specialista tecnico e logistico: Colui che sa di cosa è capace l'azienda;
  • Specialista di design: Colui che lavora al design del prodotto.

È anche importante che la persona che si occupa del problema in questione e colui che ha avuto l'idea iniziale facciano parte del progetto SPRINT. Ma attenzione alle tue scelte, ricorda che i prossimi 5 giorni richiederanno molto coinvolgimento e lavoro!

Scegli anche un Facilitatore (diverso dal Moderatore), qualcuno che è obiettivo in merito processo in cui sta lavorando. Deve essere una persona imparziale e paziente che sarà responsabile della gestione del tempo, del dibattito e del programma SPRINT nel suo insieme.

Lunedì: dall'inizio alla fine

Il primo giorno di SPRINT. In questo giorno bisogna determinare lo scopo del progetto e gli obiettivi che l'azienda spera di raggiungere nel lungo periodo.

L'obiettivo principale del lunedì è quello di creare, in modo chiaro, diagrammi completi con molte informazioni interconnesse, generate dalla conoscenza del team sui processi.

Questi schemi o mappe, come vengono anche chiamati, sono molto importanti per l'esecuzione corretta di SPRINT. Pertanto, durante il capitolo, gli autori spiegano in modo completo come elaborare queste mappe.

È attraverso di loro che viene definito lo scopo di SPRINT: "identificare una soluzione significativa al problema in questione".

Fare domande pertinenti al problema, come "Come potremmo...", chiamate dagli autori del "CP" o metodo How Might We (HMW), aiuta in questo processo.

Inoltre è necessario stilare un elenco di tutte le persone coinvolte nel progetto, come stakeholder, dipendenti e clienti.

Quindi, collega tutte le informazioni utilizzando delle frecce, posizionando il tuo obiettivo nella parte destra dell'immagine, come un diagramma di Ishikawa.

Una volta definite tutte le "cause", chiedi agli esperti in merito alla gestione e alla logistica dei processi, ma non impiegare più di 30 minuti, il metodo HMW è l'ideale.

Infine, sviluppa un paradigma di azione per l'intera settimana! Prendi decisioni difficili e vai avanti, non perdere tempo. (Caspita! SPRINT è un programma frenetico!)

Martedì: Fit and Perfect

Il primo giorno viene lanciata la sfida, nel secondo viene proposta la soluzione!

Per questo viene utilizzato il concetto di knowledge management, in cui vengono analizzate e verificate tecniche che sono già state utilizzate da altre aziende e società per risolvere problemi simili ai vostri.

Jake Knapp, John Zeratsky e Branden Kowitz parlano che dopo aver organizzato queste soluzioni in uno schema, ogni membro deve lavorare individualmente nel resto della giornata, ciascuno creando e organizzando le proprie idee per migliorare e regolare queste soluzioni, rispettando i seguenti punti:

  • Devono essere autoesplicative;
  • Devono essere anonime;
  • Non devono essere precise;
  • Le parole sono importanti;
  • Devono avere un titolo accattivante.
  • Gli autori descrivono questo processo nel libro e sottolineano l'importanza di lavorare in silenzio per concentrarsi e rispettare scadenze brevi.

Entro la fine di martedì, tutti dovrebbero presentare le loro migliori idee divise in tre diversi fotogrammi, come se si trattasse di un libro a fumetti (HQ), che presenta i punti chiave della loro soluzione.

Mercoledì: Decidere

La mattina di mercoledì si concentra sull'organizzazione di idee generate il giorno prima, cercando di creare un prototipo.

I membri di SPRINT dovrebbero quindi valutare e confrontare ciascuno degli "HQ" creati. Jake, John e Branden specificano nel loro libro come fare questo confronto, suggerendo di seguire i seguenti passi:

  • Museo d'arte: Disporre i fumetti sul muro uno vicino all'altro;
  • Mappatura: Analizzarli tutti, evidenziando le parti più interessanti e rilevanti;
  • Critica lampo: Discuti i punti chiave osservati nel passaggio precedente e annota le idee che emergono;
  • Indagine: I membri votano per sancire la soluzione migliore;
  • Supervoto: Il Moderatore prende la decisione finale.

Dopo aver determinato quali sono le migliori soluzioni, queste dovrebbero essere organizzate e combinate in un HQ o storyboard - come definito dagli autori - più grande, contenente da dieci a quindici fotogrammi.

Questa disposizione informativa consente di evidenziare i principali difetti di un prototipo ancor prima della sua elaborazione, riducendo il numero di errori di produzione ed esecuzione, garantendo maggiore efficienza e meno rielaborazioni.

Giovedì: Costruisci il prototipo

Giovedì è dedicato a "costruire" un prototipo. Cioè, devi costruire una facciata del tuo prototipo. Il tempo è breve, non c'è modo di costruire un vero prototipo in un solo giorno.

Quindi gli autori suggeriscono di fare qualcosa che sia abbastanza reale da testare. Inoltre, descrivono che minore è il tempo speso per lo sviluppo di prototipi, meno dipendenti si affezionano a tali prototipi.

In questo modo, è più facile cambiarli, migliorarli o persino scartarli se non portano un vantaggio.

Il prototipo

Il libro spiega che esiste una procedura passo-passo specifica per la prototipazione, poiché ogni prototipo potrebbe essere diverso per le sue caratteristiche uniche. Quindi, definisce quattro azioni che facilitano la sua creazione:

  • Scegliere gli strumenti giusti: per elaborare il prototipo stesso, cercare di utilizzare gli strumenti che hanno la massima velocità e anche la massima facilità d'uso e efficienza;
  • Divide et impera: Il team di facilitatori deve condividere lo SPRINT con un gruppo esecutore (2 o più membri), un sarto (1), uno sceneggiatore (1), un collettore (uno o più) e un intervistatore (1), la ripartizione dei compiti rende il processo più agile;
  • Personalizza tutto: il sarto è responsabile della raccolta di tutti i componenti raccolti dai compiti divisi e deve quindi "cucirli". Cioè, deve mantenere tutte le informazioni coerenti e aggiornate;
  • Test: Prima di presentare il prototipo ai clienti, è necessario testarlo e presentarlo al Moderatore, cercando di sollevare errori o lacune in sospeso.

Dopo questo, l'intervistatore crea una presentazione per i clienti, che si terrà il giorno successivo.

Venerdì: Intervista & impara

Il venerdì il team di SPRINT parteciperà all'incontro di presentazione del prototipo ai clienti, prestando attenzione a tutti i loro feedback.

Il libro presenta cinque interviste che saranno in grado di determinare se il prototipo funzionerà o meno, ma qualunque sia l'esito, si sarà imparato dal processo e si conoscerà esattamente il prossimo passo per raggiungere l'obiettivo.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Nel libro "Partire Leggeri", l'autore Eric Ries afferma che la vera produttività di una startup è misurata dalla ricerca sistematica delle cose giuste da fare. Nell'avvio snello, ogni prodotto, ogni funzione e ogni campagna pubblicitaria sono percepiti come un esperimento per ottenere un apprendimento convalidato.

Per John C. Maxwell, autore del "Il Libro d'Oro della Leadership", i migliori leader sono quelli che sanno ascoltare. Gli ascoltatori sanno cosa sta succedendo perché sono attenti. Imparano meglio degli altri perché assorbono informazioni in ogni situazione. Inoltre, i buoni ascoltatori hanno la capacità di vedere meglio i punti di forza e di debolezza delle altre persone.

Nel suo libro "Focus", Daniel Goleman ti insegna come funziona il tuo cervello e come padroneggiarlo in modo da poterti indottrinare per concentrarti su obiettivi e scelte che porteranno al successo personale e professionale.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Se hai bisogno di trovare soluzioni rapide o di sviluppare e testare nuove idee, siano esse al lavoro o all'università, questa metodologia è l'ideale per ottenere i migliori risultati in una sola settimana!

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "SPRINT"?

Vuoi applicare questo metodo? Lascia commento per farci sapere cosa pensi di questo testo, il tuo feedback è molto importante!

Se ti è piaciuto questo riassunto e vuoi saperne di più su SPRINT, acquista il libro completo cliccando sulla copertina qui sotto!

Libro 'SPRINT'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!