Le 7 Regole per Avere Successo - Stephen R. Covey

Le 7 Regole per Avere Successo - Stephen R. Covey

Impara sette approcci che le persone di successo usano e impara ad avere il controllo della tua vita.

Chi non vorrebbe essere efficace in tutti i settori della vita, no?

Al giorno d'oggi, abbiamo la sensazione che il tempo passi molto più velocemente di quanto vorremmo. E nel cercare di fare tutto contemporaneamente, qualcosa finisce sempre per essere fatto male.

Non c'è dubbio che la maggior parte delle persone voglia essere molto efficace sul lavoro, nel matrimonio e nel prendersi cura della propria salute.

Quindi Stephen Covey mostra sette approcci che le persone efficaci usano per ottenere risultati, come costruire il proprio carattere e arrivare a padroneggiare la propria vita.

Sul libro "Le 7 Regole per Avere Successo"

Il libro "Le 7 Regole per Avere Successo" (1989) del originale in inglese "The 7 Habits of Highly Effective People" presenta un prezioso e utile manuale per lo sviluppo personale e professionale di chiunque.

In questo lavoro, Stephen Covey analizza 7 abitudini, divise in quattro parti, per cambiare la mentalità del lettore con l'autodisciplina e un graduale miglioramento personale.

Il libro è state venduto in oltre 20 milioni di copie ed è stato tradotto in 38 lingue. Questa è l'opera più famosa di Covey. e, secondo la rivista Chief Executive, è il libro più influente del ventesimo secolo.

Circa l'autore Stephen R. Covey

Stephen R. Covey è il vice presidente del Franklin Covey Co., autore, consulente e relatore americano.

Covey era un consulente personale per gli ex presidenti degli Stati Uniti Bill Clinton, Vicente Fox, Messico, sudcoreano Kim Dae Jung e amministratori delegati di varie società statunitensi e globali.

Dopo la sua produzione nel 2004, ha pubblicato il libro "The Eighth Habit: Effectiveness to Greatness", che è stato pubblicato 28 anni dopo "The 7 Habits of Highly Effective People".

Per chi è questo libro?

Questo libro è una guida pratica consigliata a chiunque desideri apprendere piccole abitudini, ma con un grande impatto sulla propria routine quotidiana. Inoltre, può essere adatto a coloro che vogliono diventare più efficaci nella vita personale e professionale.

È consigliato anche a coloro che hanno bisogno di un orientamento corretto al fine di

fissare obiettivi nella vita ed è indispensabile per coloro che vogliono essere protagonisti della propria carriera.

Principali idee tratte dal libro "Le 7 Regole per Avere Successo"

  • Concentrarsi sullo sviluppo della propria persona, non della propria personalità.
  • Sei quello che fai di solito, quindi adotta abitudini produttive.
  • L'eccellenza è un'abitudine, non un'attitudine.
  • Sei libero perché puoi decidere come reagire alle circostanze.
  • Scegli principi solidi quali l'integrità, la dignità, la qualità, il servizio, la pazienza, la perseveranza, l'affetto, il coraggio e lo sforzo.
  • Scrivi una dichiarazione di missione personale per chiarire i tuoi principi e fissare i tuoi obiettivi.
  • Pensa a cosa vuoi che la gente dica di te al tuo funerale.
  • Bilancia l'attenzione che dai a ciascuno dei tuoi ruoli. Dividi il tuo tempo equamente tra le tue responsabilità e relazioni.
  • Comprendi che hai la possibilità di migliorare le tue abitudini e la tua vita.

Le sette abitudini

Sono le abitudini delle persone altamente efficaci e che sanno cosa fare per diventare qualcuno.

  1. Essere proattivo;
  2. Avere un obiettivo;
  3. Definire le priorità;
  4. Vinci quando l'altro vince;
  5. Capisci ed verrai capito;
  6. Cooperare e lavorare come una squadra;
  7. Rinnova gli strumenti.

Alcuni principi e valori fondamentali rendono le persone più efficaci, come la giustizia, l'equità, l'integrità, l'onestà, la dignità e valore umano, l'eccellenza, lo spirito di servizio, la pazienza, la resistenza, la nutrizione, la cura e il coraggio.

Quando qualcuno segue questi principi classici, diventa un leader che ha la potenzialità di ispirare e assistere altre persone. Questo può cambiare la visione che si ha in una determinata situazione. Ma ogni cambiamento deve iniziare, soprattutto, dall'interno verso l'esterno.

Per sviluppare l'abitudine di agire secondo questi principi, hai bisogno di:

  • Saggezza: Capire cosa e perché vuoi fare qualcosa.
  • Abilità: Diventare capace di fare quello che vuoi.
  • Desiderio: Volerlo fare e volerlo fare da solo.

Il lavoro più importante parte dall'interno. Dopo aver dominato il tuo io interiore, è chiaro che dominerai anche il tuo io esteriore. Ogni cambiamento avviene per prima cosa, all'interno.

Regola 1: Essere proattivi

Le persone considerate efficaci prendono l'iniziativa su qualcosa che desiderano senza aspettare che le cose accadano. Chi è proattivo non si sente limitato, anche se qualcosa gli impedisce di agire.

Le persone proattive operano nel regno del possibile, pensando e agendo in anticipo, oltre a vedere cosa si può fare per risolvere potenziali problemi.

Diventano più forti nel tempo, diventano capaci di fare di più ogni giorno e si impegnano a cambiare se stessi prima di voler cambiare il mondo che li circonda.

Regola 2: Sapere dove vuoi arrivare

È importante riflettere attentamente sui tuoi obiettivi, dal momento che molte persone trascorrono l'intera loro vita perseguendo praticamente un obiettivo che risulta essere insignificante, insoddisfacente o addirittura distruttivo.

Potere, denaro e fama erano gli obiettivi che molti volevano e ottenevano, ma qual è il prezzo?

L'efficacia non è solo una questione di raggiungimento di un obiettivo, ma di raggiungere l'obiettivo giusto.

Per farlo bisogna attuare una leadership personale. Ecco 5 passaggi che ti aiuteranno:

  1. Inizia sviluppando una dichiarazione di missione personale che definisce i tuoi obiettivi e descrive il tipo di persona che desideri essere;
  2. Pensa attentamente a questa dichiarazione di missione;
  3. Esaminati. Vedi te stesso come sei veramente;
  4. Decidi cosa devi cambiare e cosa vuoi diventare. Scrivi la dichiarazione;
  5. Prendi un impegno con te stesso. Mantieni questo impegno.

Regola 3: Per prima cosa svolgi il primo compito

Hai il potere di cambiare chi sei, ma ciò significa cambiare il modo di agire.

Non lasciare mai che le tue priorità principali prevalgono su quelle meno importanti.

Molte persone passano il loro tempo a reagire a circostanze urgenti ed emergenze, ma non investono mai lo sforzo necessario per sviluppare la capacità di prevenire le emergenze, esercitare la gestione personale.

Confondono l'importante con il urgente. L'urgente è facile da vedere. L'importante è da comprendere.

Prediligere la pianificazione, evitare le insidie, sviluppare relazioni, coltivare opportunità e ottenere una ricreazione adeguata.

Non pensare di riempire il tuo programma con troppi impegni, ma assicuranti di dedicare il tempo necessario alle cose importanti.

Regola 4: Logica della doppia vittoria

Nel matrimonio, negli affari o in altre relazioni, esercitare leadership interpersonale permette di vincere da entrambe le parti.

Due vittorie rendono tutto migliore, due sconfitte mettono tutti in una brutta situazione.

Una relazione vittoria/sconfitta crea un vincitore, ma lascia qualcuno insoddisfatto.

Le persone altamente efficaci si impegnano a vincere nelle sfide vittoria / vittoria, il che è redditizio per tutti, perché entrambe le parti saranno soddisfatte alla fine.

Qualsiasi altro tipo di relazione è distruttivo perché produce perdenti e quindi nemici e sentimenti negativi come l'animosità, la sconfitta e l'ostilità.

Regola 5: Prima cerca di capire, poi di essere capito

La comunicazione è una strada a doppio senso. Per sviluppare relazioni vittoria/vittoria, scopri cosa vogliono le altre parti e che cosa significa per loro la vittoria.

Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno:

  • Non dare per scontato di sapere, ascoltare;
  • Cerca sempre di capire cosa vogliono e di cosa hanno bisogno gli altri prima di iniziare a delineare i tuoi obiettivi;
  • Non obiettare, argomentare;
  • Ascolta attentamente e pensaci;
  • Prova a metterti nei panni dell'altra parte.

I buoni avvocati preferiscono scrivere il caso più forte possibile dal punto di vista dell'avversario. Quando capiscono i migliori argomenti possibili dell'opposizione comincia a redigere il caso dal punto di vista dei loro clienti.

Questa tattica è ugualmente valida nelle relazioni personali o negli affari. È importante sapere di cosa ha bisogno l'altra parte, cosa vuole e perché lo vuole.

Quindi, quando si delineano i propri obiettivi, metterli in termini che rispondano direttamente agli obiettivi dell'altra parte.

In questo modo agirai sui principi della comunicazione empatica.

Regola 6: La sinergia

La cooperazione moltiplica il potere di uno solo!

In effetti, la cooperazione creativa può produrre una forza maggiore della somma delle parti, proprio come un arco può sopportare un peso maggiore di quello che possono sopportare due pilastri.

La parola chiave per descrivere questo tipo di relazione è la sinergia, il che significa unire un insieme più grande della somma delle parti. Una sinergia efficace dipende dalla comunicazione.

Molte persone rendono impossibile la sinergia perché seguono i loro impulsi.

Non ascoltano, riflettono e rispondono, ma ascoltano e reagiscono in modo riflessivo. Le loro reazioni possono essere difensive, autoritarie o passive.

La cooperazione e la comunicazione sono, soprattutto, le due gambe di una relazione sinergica. Ascolta, rifletti, rispondi e collabora attivamente.

Regola 7: Affila la sega

Un'antica storia racconta che un uomo stava segando un tronco. Il lavoro procedeva lentamente e l'uomo era esausto. E più segava, meno tagliava.

Una persona che passava di lì suggerì all'uomo di fare una pausa per affinare lo strumento, ma egli rifiutò perché era troppo occupato a tagliare.

Una sega noiosa rende il lavoro noioso, noioso e improduttivo. Ecco perché le persone molto efficaci prendono il tempo di cui hanno bisogno per affinare i loro strumenti, che sono in realtà i loro corpi, anime, menti e cuori.

Questo testo è una metafora per dirci che affilare la sega è il momento in cui ci prendiamo cura di noi stessi. Ecco come fanno le persone altamente efficaci.

Prendersi cura del proprio corpi

Un programma di esercizi che combini forza, flessibilità e forza può aiutarti in questo. È facile pianificare un programma del genere, non devi andare in palestra per implementarlo.

Prendersi cura della propria anima

Alcune persone usano la preghiera e la meditazione se sono inclini a una spiritualità basata sulla religione, oppure puoi rivolgerti alla buona letteratura o alla buona musica.

Non trascurare mai questa dimensione spirituale, perché fornisce l'energia al resto della tua vita. La riparazione mentale può significare cambiare le abitudini, come l'abitudine di guardare la televisione, che incoraggia l'assorbimento passivo di valori, atteggiamenti e disposizioni che intorpidiscono la mente.

Alcune cose che possono aiutarti sono la lettura, i puzzle, gli esercizi di matematica o altre attività impegnative che mantengono la mente sveglia, attiva e impegnata.

Prenderti cura del tuo cuore

Il cuore si riferisce alle emozioni, che dipendono fortemente dagli altri. Lavora per sviluppare il tuo cuore, le tue connessioni emotive e il tuo coinvolgimento con altre persone. È importante comunicare, ascoltare ed essere un po' selettivi.

In tutto ciò che fai, prova a migliorare. Cerca di fare tutto nel modo migliore, mentre lo fai, diventerai una persona molto efficace.

Cosa ne dicono gli altri autori?

Il libro "Focus" di Daniel Goleman evidenzia anche il valore della meditazione, che ti aiuta a concentrarti sulla stessa attività per un certo periodo di tempo.

Infine, in "What They Don't Teach You at Harvard Business School", anche Mark H. McCormack parla della strategia vittoria/vittoria, spiegando che il risultato ideale per qualsiasi trattativa è quando entrambe le parti ne escono vincitrici, perché se una delle parti è più soddisfatta dell'altra, i risultati della negoziazione sono inaspettati.

Infine, Charles Duhigg, in "Il Potere delle Abitudini", afferma che i ricercatori hanno scoperto che il cervello inizia a cercare le ricompense fornite da una routine abituale.

Trovare il suggerimento giusto invia un impulso subconscio al cervello che innesca il ciclo dell'abitudine, portando alla routine e alla ricompensa. Pertanto, gli individui possono analizzare i loro desideri e imparare quale guida l'abitudine.

Ok, ma come posso applicare questo alla mia vita?

Per applicare tutto ciò alla tua vita, concentrati sul riassunto delle 7 abitudini:

  1. Prendi iniziativa, in quanto ciò ti renderà proattivo;
  2. Concentrati sui tuoi obiettivi, perché è importante che tu sappia dove vuoi arrivare;
  3. Stabilisci le priorità, svolgi per prima la cosa più importante;
  4. Vinci insieme agli altri perché è importante ottenere qualcosa di positivo quando anche gli altri ne guadagnano;
  5. Comunica, perché è meglio capire che essere capiti;
  6. Collabora, poiché tutte le parti hanno lo stesso obiettivo;
  7. Rifletti e ripara, perché abbiamo bisogno di trovare il momento di affilare la sega.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "Le 7 Regole per Avere Successo"?

Lascia il tuo feedback, una domanda o un suggerimento, in modo che possiamo rispondere!

Inoltre, se sei interessato al libro, puoi acquistarlo cliccando sull'immagine qui sotto:

Libro 'Le 7 Regole per Avere Successo'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!