L’Ottava Regola - Stephen R. Covey, Riassunto del libro PDF

L’Ottava Regola - Stephen R. Covey

Scopri di più sull’"Era della conoscenza" e impara come utilizzare l’ottava regola per trasformare la tua vita e il tuo posto di lavoro.

Molti dei lavoratori affrontano delle difficoltà all'interno delle loro aziende perché, secondo l'autore, sono trattati come oggetti, non come esseri umani. Per cambiare questa situazione, parla dell'influenza di un nuovo elemento di cambiamento nell'interazione tra capo e dipendente, ovvero la conoscenza.

Nella sua pubblicazione, Stephen Covey sostiene il paradigma secondo cui il dipendente dovrebbe essere considerato come una "persona intera" - con mente, corpo, cuore e anima - e non solo come uno strumento di produzione che funziona 8 ore al giorno.

Sei interessato a questo argomento? Continua a leggere questo articolo!

Sul libro "L'Ottava Regola"

L'ottava regola insegna come le persone possono incontrare la loro voce interiore e come possono aiutare gli altri in questo viaggio.

Ci mostra anche la via del successo, perché oggigiorno essere efficaci nella vita professionale o personale non è più una scelta semplice. Oggi questi aspetti sono diventati essenziali.

Questo libro è diviso in due parti principali: "Trova la tua voce interiore" e "Ispira gli altri a trovare la loro".

Circa l'autore Stephen Covey

Secondo la rivista Time, Stephen R. Covey è tra i venticinque americani più influenti ed è co-fondatore di FranklinCovey Co, di cui è stato vice presidente, ha ricevuto dodici diplomi di laurea ed è autore di diversi libri.

Il suo libro più famoso è il best-seller "Le 7 Regole per Avere Successo", che, secondo Forbes, si colloca tra i 10 libri di gestione più influenti di tutti i tempi.

Per chi è questo libro?

Se sei una persona interessata a lavorare in modo felice ed efficiente, "L'Ottava Regola" è il libro perfetto per te.

Questo libro è adatto a coloro che desiderano diventare grandi leader e anche a quelli che lo sono già.

Inoltre, se ti senti perso o insoddisfatto riguardo al raggiungimento dei tuoi progetti, personali e professionali, leggi "L'Ottava Regola". Sarà estremamente utile anche per te.

Principali idee del libro "L'Ottava Regola"

  • L'ottava abitudine si basa su due aspetti: Trovare la tua voce interiore e aiutare le altre persone a trovare le loro;
  • L'ottava abitudine dipende dallo sviluppo delle prime sette abitudini;
  • La maggior parte degli organi gestionali opera secondo un paradigma imperfetto dell'età industriale;
  • Benvenuto nel paradigma della conoscenza professionale;
  • Ognuno di noi fa una scelta: Puoi perseguire la mediocrità o l'eccellenza.
  • I l tuo potere di scelta si trova in quattro elementi essenziali: Mente, corpo, cuore e anima;
  • Le persone straordinarie hanno quattro caratteristiche: Visione, disciplina, passione e coscienza morale;
  • Il modo principale per padroneggiare le 8 abitudini è occuparsi degli altri.

Allora, proseguiamo? In questo riassunto del libro di Stephen Covey ti diremo tutto ciò che vuoi sapere sull'ottava regola.

Il dolore, il problema e la soluzione

Nei primi tre capitoli de L'ottava regola, Stephen Covey spiega lo scopo del libro "L'Ottava Regola". È disposto a mostrare alla gente come può uscire da una situazione di sofferenza e arrivare risolvere i loro problemi.

Il dolore

Stephen R. Covey inizia L'ottava regola facendo degli esempi delle lamentele più frequenti che la gente fa nella vita di tutti i giorni.

Secondo questo maestro della leadership, la maggior parte della popolazione si lamenta dicendo ad esempio: "Forse non sono abbastanza bravo e" Nessuno mi dà valore, il mio capo non ha idea delle mie capacità. "."

Inoltre egli mostra alcuni risultati di un questionario fatto da Harris Interactive analizzando le risposte 23.000 professionisti.

Di fronte a queste informazioni, Stephen Covey sottolinea nel suo libro "L'Ottava Regola" che le persone non si sentono motivate nelle organizzazioni e si sentono perse.

Il problema

Il capitolo 2 mette in evidenza come i problemi siano stati affrontati nelle cinque epoche della "civiltà": l'età del cacciatore, l'età dell'allevatore, l'età agricola, l'età industriale, l'età del lavoratore con informazioni / conoscenza e età della saggezza.

Covey affronta anche il potere del paradigma nella vita delle persone. E il clou di questo capitolo è il paradigma dell'età industriale.

Il vecchio paradigma dell'età industriale sosteneva che le persone sono uno strumento, proprio come le materie prime, come l'acciaio e l'energia. Le persone, quindi, sono erano considerate delle "cose".

Non erano gestite come individui costituiti da cuore, mente, corpo e spirito, ma come oggetti inaffidabili da controllare.

Sebbene le circostanze attuali siano cambiate da quel momento, il paradigma di base persiste ancora.

I lavoratori sono ancora visti come oggetti, che devono essere scrupolosamente controllati e gestiti in modo che possano funzionare in modo efficiente.

Questo tipo di approccio è sempre meno funzionale nell'era dell'informazione professionale. In base al vecchio approccio, i dipendenti incontrano grandi difficoltà e frustrazione in qualsiasi azienda, comprese quelle di successo. Fortunatamente, il paradigma del posto di lavoro attuale sta cambiando.

La soluzione

La soluzione a tutti i nostri problemi! Sembra persino un sogno, vero? Sì, il terzo capitolo ci dà un breve assaggio di come l'ottava abitudine possa portare risultati nella nostra vita personale e professionale.

Un estratto che spicca in questa parte è: "... Queste persone si rendono conto che non possono aspettarsi che il capo o l'organizzazione cambiano, e diventano isole di eccellenza in un mare di mediocrità."

Dopo tutto, abbiamo tutti il potere di fare la scelta: Vivere con la mediocrità o combattere per la grandezza. La buona notizia è che puoi sempre cambiare idea, abbandonare la mediocrità e perseguire verso l'eccellenza.

In questo modo, se vuoi cambiare lo scenario intorno a te, non aspettarti che le persone intorno a te cambino: inizia a praticare l'ottava abitudine.

Praticare l'ottava abitudine significa trovare la propria voce e aiutare gli altri a trovare la loro. In questo contesto, "voce" è il significato singolare che ogni persona offre e che può essere utilizzato nel proprio lavoro.

Trova la tua voce interiore

Ricordi che abbiamo commentato che questo libro è diviso in due parti? Quindi la prima parte ha due capitoli.

Nel capitolo quattro, Stephen Covey spiega come puoi trovare la tua voce interiore. Per questo, parla di regali di nascita mai aperti. Nel quinto capitolo, spiega che puoi esprimere la tua voce interiore attraverso la visione, la disciplina, la passione e la consapevolezza.

Ma stai tranquillo, non stai leggendo il sommario del libro di qualche eccentrico. Covey sa bene che esiste un modo tortuoso per raggiungere quella che lui chiama una "vita di grandezza e contributo".

Regali di nascita mai aperti

Trovare la tua voce unica significa raggiungere il tuo potenziale innato. Stephen Covey di questo libro ci dice che il più grande regalo che hai acquisito alla nascita è stata la capacità di decidere se sviluppare le tue piene capacità.

Hai una scelta nello spazio o nel tempo tra ogni azione e reazione. Durante quel periodo, rifletti su ciò che è già successo e decidi la tua risposta.

La capacità di comprendere il tuo libero processo decisionale apre le porte a quattro abilità vitali:

  1. Mind - MI (intelligenza mentale): molte persone si fermano qui quando valutano l'intelligenza, ma finiscono per essere molto restrittive.
  2. Corpo - PI (intelligenza fisica): questa forma di intelligenza di solito passa inosservata, perché funziona nel subconscio. Ad esempio, non devi pensare di respirare o far battere il tuo cuore. Tuttavia, questa intelligenza reagisce costantemente all'ambiente per mantenerti in buona salute.
  3. Cuore - EI (Intelligenza Emotiva): Devi essere attento, sensibile ed empatico con gli altri per comunicare in modo genuino.
  4. Una persona con EI forte sa cosa dire al momento giusto, come sentirsi e come esprimere i propri sentimenti. L'evidenza suggerisce che a lungo termine l'EI potrebbe essere più determinante per il successo rispetto all'MI.
  5. Anima o spirito - SI (intelligenza spirituale): è l'intelligenza più centrale perché dirige le attività delle altre tre. La nostra ricerca di significato e scopo ci fa sviluppare il nostro SI.

Esprimi la tua voce interiore - visione, disciplina, passione e consapevolezza

Per trovare la tua voce, Stephen Covey dice nel libro "L'Ottava Regola" che è necessario avere un contatto con i quattro elementi precedentemente menzionati: mente, corpo, cuore e spirito.

Ma per esprimerlo, è necessario elevare queste quattro forme di intelligenza alle loro più grandi manifestazioni, che sono "visione", "disciplina", "passione" e "coscienza".

Attraverso il duro lavoro e un sacco di sforzi, i più grandi registi del mondo hanno realizzato questa impresa, sai come? Hanno usato la seguente combinazione:

  • Mente = Visione: quando la mente è completamente sviluppata ottieni una visione, la capacità di discernere il più alto potenziale nelle persone, nelle istituzioni, nelle cause e nelle organizzazioni.
  • Le persone che non esercitano la capacità di creare la mente soffrono di mancanza di visione.
  • Corpo = disciplina: Hai bisogno di disciplina per trasformare la visione in realtà. La disciplina è il bambino nato dal matrimonio della visione con impegno. Hai bisogno di entrambi.
  • Cuore = passione: Chi sviluppa un cuore saggio sente il fuoco appassionato della convinzione, una fiamma che sostiene la disciplina necessaria per raggiungere la visione.
  • La passione è trovare e usare la sua voce unica per ottenere grandi risultati.
  • Spirito = coscienza: Sviluppare la tua identità mentale ti guiderà verso i percorsi migliori, come se fosse una bussola interna.

Ispirare gli altri a trovare le loro voci

Hai mai avuto o qualcuno che di servisse da ispirazione? O quella persona che ha creduto in te più di te stesso? Queste persone ci portano ad un altro livello, ci fanno credere che possiamo passare all'eccellenza.

Nell'ottava regola, Stephen Covey dice che quando era più giovane aveva un leader che credeva nelle sue capacità più di quanto lui stesso non facesse. Questo atteggiamento gli ha fatto scoprire quale lavoro avrebbe voluto svolgere per il resto della sua vita e lo ha anche aiutato a trovare la sua "voce".

Quindi nella seconda parte di questo libro "L'Ottava Regola", l'autore spiega l'importanza di ispirare gli altri a trovare le loro voci.

Secondo Stephen Covey, il processo di ispirare gli altri a trovare le proprie voci può essere sintetizzato da due parole: CONCENTRAZIONE ed ESECUZIONE.

Quindi, guarda come puoi aiutare gli altri a raggiungere l'eccellenza.

La sfida della leadership

La leadership è sicuramente la capacità di aiutare le persone a capire il loro vero valore e potenziale, in modo che possano adattare le loro vite di conseguenza.

In questo modo, Stephen Covey interpreta l'importanza di guidare le persone e gestire le cose all'interno delle organizzazioni. In molti casi i leader attribuiscono maggiore importanza alla gestione delle funzioni burocratiche rispetto alla propria squadra.

Gran parte di questi errori si verificano perché la visione dell'età industriale non ha alimentato la fiducia, ha posto il capo al centro di tutte le attività, tolto potere alle persone smantellando interessi individuali e organizzativi.

Concentrazione - modellare e scoprire le modalità

La concentrazione è la parte iniziale del processo, aiuta a esplorare nuovi orizzonti.

E per comprendere questa parte del processo, è necessario comprendere due tipi di voci: la voce dell'influenza e la voce della fiducia.

La voce dell'influenza

Se vuoi influenzare qualcuno per essere un grande leader, ad esempio, devi essere un grande leader.

Ma per essere un influencer, devi essere quello che Covey chiama compensatore. In una barca o in aereo, un compensatore è il piccolo timone che sposta praticamente l'intera macchina.

Nelle organizzazioni di successo, i compensatori impliciti influenzano quando praticano i buoni esempi.

La voce della fiducia

Per essere un leader, devi dimostrare di essere affidabile. La maggior parte dei problemi di leadership sono solitamente causati da difetti di carattere.

Ogni leader dovrebbe fornire esempi di valori fondamentali, come mantenere le promesse e mostrare onestà e integrità.

Esecuzione - allineare e rafforzare

L'esecuzione è correlata ad aiutare gli altri a trovare le proprie voci mentre si rivolge all'allineamento e al rafforzamento di questo processo. E per questo, Stephen Covey parla che è necessario sviluppare la voce dell'esecuzione e anche la voce della responsabilizzazione.

La voce della responsabilizzazione

Perché dovresti responsabilizzare gli altri a trovare le proprie voci? Bene, considera le alternative:

  1. Puoi provare a dirigere controllando le persone, il che raramente si rivela soddisfacente. Oppure puoi abbandonare la responsabilità e lasciare che facciano ciò che vogliono. Anche questo non sembra troppo intelligente.
  2. La soluzione, quindi, è dare alle persone "autonomia diretta". Lavora con loro per fissare obiettivi e fornire autonomia in modo che possano raggiungerli.

L'età della saggezza

Veniamo agli ultimi capitoli dell'ottava regola, e in essi Covey conclude che trovare la propria voce e aiutare gli altri a trovare la propria voce è essenziale per i problemi di leadership, la grandezza personale e il successo organizzativo.

È necessario colmare sei lacune per far sì che la responsabilizzazione delle persone avvenga effettivamente:

  • Il divario della chiarezza

Il vecchio approccio dell'età industriale era quello di annunciare un programma per gli operai e sperare che capissero. Poiché questo non è sempre accaduto, hanno aspettato per vedere cosa sarebbe successo sarebbe.

Le nuove iniziative di paradigma in transizione richiedono l'identificazione e il coinvolgimento dei lavoratori.

  • Il divario dell'impegno

Invece di "vendere" nuove idee ai lavoratori, l'ottava regola rispetta le persone nel loro complesso. L'organizzazione adattata alla nuova cultura aziendale tiene conto del benessere del corpo, della mente, del cuore e dell'anima di ciascun individuo.

  • Il divario di traduzione

Grandi obiettivi dovrebbero essere tradotti in attività del mondo reale. Per il knowledge worker, questo non viene fatto attraverso le descrizioni del lavoro, ma allineando gli obiettivi e gli incentivi per ottenere i risultati desiderati.

  • Il divario del permettere

Nel pensiero antico, le persone erano uno spreco e l'attrezzatura era vista come un investimento. L'idea migliore corrente è quella di stabilire un pannello che combini i risultati desiderati con le capacità.

Ciò garantisce che i dipendenti vedano in che modo le strutture aziendali sono allineate e consente loro di raggiungere gli obiettivi chiave.

  • Il divario della sinergia

Per Stephen Covey, per avere una sinergia, i manager devono capire la "terza alternativa". Quando due idee entrano in conflitto, i manager possono arrivare, con empatia e pensiero creativo, a un terzo percorso che piaccia a tutti.

Questa è la "terza alternativa", una forma di comunicazione che armonizza vari interessi.

  • Il divario della responsabilità

In passato, il metodo utilizzato era fatto di ricompense e punizioni. La nuova forma comporta responsabilità reciproche e un confronto aperto dei progressi nel raggiungimento dell'obiettivo desiderato. Il pannello mostra continuamente il progresso dell'obiettivo.

Usare saggiamente le nostre voci per servire gli altri.

Il modo migliore per coltivare le otto regole è servire gli altri. Le organizzazioni, ad esempio: la vera ragione per cui esistono è quella di servire i bisogni delle persone.

Quindi nelle tue azioni da un giorno all'altro, la domanda non dovrebbe essere "cosa ottengo?" Ma "cosa posso dare agli altri con ciò che faccio?"

Ricorda che quando inizi il processo trovi la tua voce, il tuo viaggio deve terminare in un ambiente in cui aiuti le altre persone a trovare le loro voci.

Ogni persona è preziosa e non esiste un vero limite a ciò che un'azienda può ottenere quando la leadership diventa una scelta, non una posizione.

Cosa ne dicono gli altri autori?

In "Intelligenza Emotiva", l'autore Daniel Goleman chiarisce che il QI contribuisce solo al 20% al tuo successo nella vita. Il resto è il risultato dell'intelligenza emotiva, che include fattori come la capacità di motivare, la persistenza, il controllo degli impulsi, la regolazione dell'umore, l'empatia e la speranza.

Paula Marques e Ricardo Cayolla, da "A Era dos Super-Humanos", a loro volta, dicono che gli esseri umani prendono decisioni usando pochissimo in modo razionale, poiché sono emotivi e finiscono per essere guidati da impulsi.

Infine, nel libro "Osare in Grande", Brené Brown insegna come sviluppare una leadership coraggiosa per affrontare le incertezze, superare i problemi e rafforzare le emozioni!

Ok, ma come posso applicare tutto questo alla mia vita?

L'8a regola può essere applicata in tutte le aree della tua vita, da quella personale a quella professionale.

Quando trovi la tua voce, il processo di comunicazione con le altre persone cambia completamente. Impari ad esprimere te stesso e diventare l'artefice della tua stessa vita, e puoi anche aiutare gli altri a trovare la propria voce.

Inoltre, l'ottava regola è essenziale per i grandi leader.

Ti è piaciuto questo riassunto del libro "L'Ottava Regola"?

Lascia il tuo commento! Il tuo feedback è essenziale per raggiungere la grandezza a noi della PocketBook4You. Inoltre, se ti interessa il libro "L'Ottava Regola", puoi approfittarne e acquistarlo! Basta cliccare sotto:

Libro 'L'Ottava Regola'

Aggiungi ai preferiti
Aggiungi a leggere
Segna come letto
Create Account
Iscriviti gratis

E ricevi un riassunto settimanale dei best-sellers più venduti da leggere e ascoltare quando vuoi!